Ascolta la prima canzone solista dell'ex Rage Against the Machine Zack De La Rocha

Non possiamo sapere cosa deve avere pensato il cantante dei Rage Against The Machine Zach De La Rocha quando ha visto gli antichi sodali Tom Morello, Brad Wilk e Tim Commerford dare vita quest’anno al progetto Prophets of Rage insieme a Chuck D dei Public Enemy e B-Real dei Cypress Hill. Non possiamo saperlo, ma sappiamo che sedici anni dopo avere lasciato la band ha pubblicato la sua prima canzone da solista “Digging for windows”, prodotta da El-P dei Run the Jewels.

Da quando ha lasciato i Rage Against The Machine nel 2000, De La Rocha si è riunito due volte con la band. Un tour nel 2007 e uno spettacolo al Finsbury Park di Londra nel 2010. Non è dato sapere se “Digging for windows” sia un’uscita una tantum oppure se ci saranno in programma altre canzoni e magari un album. L’ipotesi album sembra la più probabile corroborata anche dal fatto che recentemente Brad Wilk parlando con Rolling Stone aveva dichiarato che De La Rocha "sta lavorando a un disco".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.