Loredana Berté, esce il 23 settembre l'album 'Lorinedita' per la prima volta in cd - ASCOLTA

Loredana Berté, esce il 23 settembre l'album 'Lorinedita' per la prima volta in cd - ASCOLTA

Il prossimo 23 settembre tornerà nei negozi di musica, per la prima volta in formato cd, "Lorinedita", album originariamente uscito nel 1983 e contenente registrazioni inedite (almeno fino ad allora) della voce di "Sei bellissima". Nel corso di questi trentatré anni il disco, pubblicato in formato vinile 33 giri e musicassetta, non era mai stato ristampato in formato cd (le canzoni, comunque erano finite all'interno degli album "Tracce di Loredana Berté" e "Selvaggia", usciti tra la fine degli anni '90 e l'inizio degli anni 2000). La ristampa fa parte della serie di ripubblicazioni della discografia di Loredana Berté curata da Warner Music Italy: Rhino Records, etichetta del gruppo Warner specializzata nella riedizione di dischi, nelle scorse settimane ha già ristampato e spedito nei negozi in formato compact disc e in versioni rimasterizzate gli album "Normale o super", "TIR", "Bandaberté", "LoredanaBerté" e "Made in Italy".

"Lorinedita" fu pubblicato dalla CGD un anno dopo l'uscita del best seller "Traslocando", album prodotto da Ivano Fossati la cui copertina ritraeva Loredana Berté vestita come una suora; "Traslocando", consegnato al mercato nel 1982, conteneva - tra le altre - la hit "Non sono una signora", con la quale la cantante di Bagnara Calabra vinse il Festivalbar nel 1982 a pari merito con "Bravi ragazzi" di Miguel Bosé e "Guarda chi si vede" di Ron: come dimenticare l'esibizione in abito da sposa sul palco dell'Arena di Verona durante la finale della manifestazione, con tanto di caduta? - "Non sono una signora, non sono abituata a portarli", disse lei, strappando il microfono dalle mani del patron del festival Vittorio Salvetti, che lo condusse per l'ultima volta proprio nel 1982.



In seguito alla pubblicazione di "Traslocando", Loredana Berté abbandonò la CGD per firmare un nuovo contratto discografico con un'altra etichetta, la CBS, dando alle stampe l'album "Jazz" (ancora prodotto da Fossati). La CGD (che qualche anno più tardi, nel 1989, sarà acquisita da Warner), allora, forse per sfruttare il successo del personaggio Berté dell'epoca, pubblicò senza il consenso della cantante "Lorinedita". All'interno del disco finirono brani che Loredana Berté aveva registrato tra il 1975 e il 1980 ma che non avevano mai trovato spazio all'interno dei suoi dischi. Come produttore fu chiamato Mario Lavezzi, che era stato compagno della Berté tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80 e che per lei aveva già prodotto album come "Normale o super", "TIR", "Bandaberté", "LoredanaBerté" e "Made in Italy" - firmando pure le musiche di hit come "...E la luna bussò" e "In alto mare".

Alcune delle canzoni contenute in "Lorinedita" erano del tutto inedite, altre erano note al pubblico grazie all'interpretazione di altre voci che le avevano incise dopo essere state scartate dalla Berté: "Era", ad esempio, era stata incisa da Wess e Dori Ghezzi e presentata all'Eurovision Song Contest nel 1975, "Io no" era stata presentata da Anna Oxa al Festival di Sanremo nel 1982 e "Risveglio" era stata registrata da Ornella Vanoni (che la pubblicò all'interno del suo album del suo album "Duemilatrecentouno parole", nel 1981). Tra gli autori, oltre allo stesso Lavezzi, anche Fausto Leali, Shel Shapiro e Dario Baldan Bembo.

Nel retrocopertina del disco sono riportate le date delle registrazioni della Berté delle canzoni. "Era" fu registrata nel 1975 e fu, probabilmente, una delle prime tracce realizzate dalla cantante con la produzione di Mario Lavezzi, insieme al quale Loredana stava lavorando a quello che sarebbe poi diventato l'album "Normale o super" del 1976.





"Sola" fu registrata nel 1977, presumibilmente durante le session per l'album "TIR" del 1977.





Le registrazioni di "Dan dan" e "Selvaggia" sono datate 1978 e risalgono probabilmente alle lavorazioni di "Bandaberté" del 1979.







"Al mercato dell'usato", "Professore", "Risveglio" e "Preghiera" furono tutte registrate nel 1979, probabilmente per essere incluse nello stesso "Bandaberté". E in "Bandaberté" sarebbe finita anche "Io no", registrata nel 1980.













La copertina dell'album, realizzata da Mario Convertino, ha per protagonista una bellissima Loredana Berté ritratta come Lolita sulla locandina del film di Stanley Kubrick datato 1962: sguardo nascosto da un paio di occhiali da sole, labbra ricoperte dal rossetto e un ghiacciolo in mano.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/3xZmpkGhsmUpOt6m9qGrNiIy7II=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.loredanaberte.it%2Fwp-content%2Fuploads%2F2013%2F08%2Floredana_berte-lorinedita-front.jpg

 

Scheda artista Tour&Concerti Testi
20 ago
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.