Entrofobesse - la recensione di "SOUNDS OF A PAST GENERATION"

Dopo un periodo di pausa durato circa sei anni e un cambio di line-up,  nel  2015  gli Entrofobesse, siciliani di  Niscemi, si trovano al Phantasma Studio Recording  & Production di Ragusa per registrare il seguito di "Behind my spike". L’album, masterizzato da Lorenzo Stecconi, s'intitola "Sounds of a past generation" ed è presentato dalla band stessa come "... un’ode alla bellezza della natura ma anche una denuncia contro tutte quelle forze che tutti i giorni si adoperano per deturpare a livello ambientale e sociale il nostro pianeta". Il disco vede la luce 17 giugno 2016 per Seltz/Viceversa, nove pezzi dalle tinte più blues rispetto al passato, un sound che rimanda non poco alla produzione di artisti chiave della scena alternativa statunitense, su tutti Screaming Trees e Mark Lanegan. La formazione attuale è composta da Tano Di Rocco, Giuseppe Randazzo, Massimiliano Di Rocco e Massimo Caruso.

Entrofobesse. Tano Di Rocco, Giuseppe Randazzo, Massimiliano Di Rocco e Massimo Caruso. Band nata a Niscemi (CL), disco d’esordio, “Behind my spike”, fuori nel 2009. Per sei anni suonano, scrivono, cambiano, crescono. Dal noise e dal punk si arriva ad un rock più ragionato e dai contorni blues. Arriva il 2015 e i ragazzi tornano in studio per dare un seguito a “Behind my spike”, ne escono con nove pezzi dal piglio old school, non a caso battezzati “Sounds  of a past generation”. Perché gli Entrofobesse ormai sono una band matura, in grado di affrontare il proprio passato per stabilire quale sarà il futuro, ed è qui che si gioca la partita.

Leggi la recensione completa di "SOUNDS OF A PAST GENERATION" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.