Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 20/10/2004

Fenomeno iPod: altri 2 milioni di esemplari venduti, risultati record per Apple

Fenomeno iPod: altri 2 milioni di esemplari venduti, risultati record per Apple
Lo si era capito da tempo: il lettore portatile di musica digitale fabbricato da Apple Computer non è più solo un caso di successo commerciale da studiare nelle business schools, ma un’icona culturale del 2000, un indicatore sociologico e di costume come fu il Walkman Sony negli anni ’80. La conferma, se ce n’era bisogno, arriva dall’ultimo report trimestrale della casa californiana che registra vendite ulteriormente quintuplicate per il fenomenale “player” miniaturizzato: oltre due milioni di esemplari (erano stati 336 mila nello stesso periodo dell’anno scorso) che portano il totale dei pezzi venduti dal momento del lancio sul mercato (ottobre 2001) a 5,7 milioni.
Il giro d’affari generato dalle vendite dell’iPod, 537 milioni di dollari, equivale oggi al 27 % del fatturato totale dell’azienda capitanata da Steve Jobs (era il 7 % giusto un anno fa), e la iPod-mania trascina i risultati economici della Apple ai massimi livelli da nove anni a questa parte, con ricavi netti per 106 milioni di dollari (26 centesimi per azione) contro i 44 milioni (12 centesimi per azione) dell’anno precedente.
Risultati tali da sorprendere anche i più smaliziati operatori finanziari di Wall Street. Ma non è tutto, perché come indicano anche alcune recenti ricerche di mercato (vedi News) la domanda di computer Macintosh di nuova generazione e di lettori iPod dovrebbe esplodere nell’imminenza delle feste natalizie. Per i concorrenti come Virgin Electronics (vedi News) e Rio, partner di Microsoft nella guerra per la conquista del mercato dei lettori digitali, la strada da percorrere sembra ancora lunga.