L'autunno caldo di F&P Group, parla Ferdinando Salzano: eventi speciali, concerti di big in TV e il saluto discografico dei Pooh

L'autunno caldo di F&P Group, parla Ferdinando Salzano: eventi speciali, concerti di big in TV e il saluto discografico dei Pooh

Non si respira la tipica aria di smobilitazione pre-vacanziera negli uffici di F&P Group, la società di live promoting milanese in tempi più recenti sempre più attiva, oltre che nel tradizionale campo della musica dal vivo, anche sui panorami televisivi e discografici: l'ad dell'agenzia Ferdinando Salzano ha fatto oggi a Rockol il punto della situazione a ridosso della pausa estiva di agosto, promettendo un autunno inverno ricchissimo di appuntamenti.

 

A cominciare dai grandi eventi dal vivo, che accoglieranno i fan al rientro dalle ferie: "Settembre è un mese ricchissimo", conferma il promoter, indicando nell'Arena di Verona l'epicentro delle attività concertistiche di F&P Group, "Gli appuntamenti di spicco saranno Amiche in Arena, la serata-evento - programmata per il 19 - modellata sull'ultimo album di Loredana Berté (con la direzione artistica di Fiorella Mannoia) che vedrà alcune delle voci più importanti del panorama tricolore esibirsi nelle storica cornice scaligera. Sarà una delle date cardine della nostro programmazione della tarda estate, per ovvie ragioni artistiche ma non solo [una parte degli incassi sarà devoluta all'associazione DIRE, che si batte per la sensibilizzazione nella lotta al femminicidio, ndr]: a giorni confermeremo la presenza di un'altra grandissima ospite".

 

L'anfiteatro romano sulle sponde dell'Adige, in termini di gradimento del pubblico, per Salzano è una garanzia, e gli 8000 biglietti già staccati per "Amiche in Arena" non fa altro che ribadire il legame speciale tra il pubblico e quello che in molti considerano una delle migliori location live al mondo: "L'abbiamo sperimentato, per esempio, con la serata dedicata a 'Rimmel' da Francesco De Gregori, per questo abbiamo deciso di concentrare lì i nostri prossimi eventi di spicco: oltre al trio Pieraccioni / Conti / Panariello - il 5 e 6 settembre - da Verona passeranno anche i Pooh (l'8, il 9 e l'11 settembre), per tre date già sold out, e Zucchero, con una residency da dieci date più una che si concluderà con una serata speciale che ci sarebbe parso ingiusto definire come 'undicesima'".

 

A settembre non sarà solo Verona, però, a tenere banco nel calendario live di F&P Group: il 24 e 25 il rocker di Correggio calerà sul parco di Monza per il Liga Rock Park, uno degli eventi live di maggior richiamo per questa stagione concertistica. “A inizio settembre uscirà il nuovo singolo, e durante i concerti nel capoluogo brianzolo Ligabue eseguirà due o tre brani estratti dall'album di prossima uscita: per noi è naturale considerare questo un appuntamento irrinunciabile. Sono sicuro che Monza ci darà grandi soddisfazioni: senza nulla togliere a Campovolo, che rimane un capitolo fondamentale nella storia dei concerti in Italia, il parco recintato più grande d'Europa è un posto incantevole, soprattutto per un evento live. Ci è piaciuto così tanto che ci siamo convinti a raddoppiare, per un weekend di grande festa".

 

E questo, promette Salzano, è solo l'inizio: "Sempre a settembre partirà il tour nei palasport di Emma: negli stessi giorni Biagio Antonacci terrà le uniche date in Italia per il 2016 a Milano e a Roma. A novembre, poi, ci sarà - co-organizzato con Tattica - il debutto del nuovo tour di Renato Zero". E se non mancheranno le occasioni, per i fan, per uscire di casa, con l'arrivo dei primi freddi le star della canzone italiana faranno capolino anche sul piccolo schermo: F&P Group, che in TV ha già importanti pregressi con - tra gli altri - i Wind Music Awards [la cui edizione 2017 sarà trasmessa in due puntate da Rai Uno il prossimo giugno], a settembre farà debuttare un serie di dieci concerti che verranno trasmessi - ovviamente spalmati in un lasso di tempo che si estenderà fino alla fine dell'anno - in prima serata su Canale 5: l'operazione, realizzata in collaborazione con Fascino, stringerà ancora di più il legame tra l'agenzia milanese e i grandi network. "E' un traguardo che mi riempie di gioia", conferma Salzano: "Trovo sia un fatto molto importante che dei grandi concerti diventino prime serate. Noi ci siamo preparati, registrando i concerti di Gianna Nannini a Verona a maggio, della Pausini, dei Pooh e dei Modà a San Siro, di Alessandra Amoroso, dei Il Volo con Placido Domingo e registreremo anche quelli di Biagio Antonacci, di Emma Marrone, di Elisa e Amiche in Arena: adesso la maggior parte del materiale è in lavorazione avanzata, e ci aspettiamo di debuttare a inizio settembre proprio con Laura, che oggi farà partire da Toronto il suo nuovo tour mondiale, che arriverà a toccare le capitali europee in ottobre".

 

In autunno sarà la volta di Alessandra Amoroso (che farà debuttare a ottobre il suo nuovo tour nei palasport), Francesco Renga (protagonista di una serata al Forum di Assago, a Milano), dei Modà - sempre nei Palasport - e di Samuele Bersani, quest'ultimo un nuovo acquisto nel roster di F&P: "Acquisto del quale siamo molto orgogliosi, così come di tutti gli altri artisti che negli ultimi tempi hanno scelto di unirsi a noi, come gli Elio e le Storie Tese – tra l’altro, in questi giorni è programmato su SKY Primafila il concerto del Forum di Assago da noi prodotto - e Vinicio Capossela, artista straordinario che sta portando sui palchi uno spettacolo completamente folle ma assolutamente unico e visionario".

 

Allo studio ci sono anche delle repliche della serata "Volevi il rap", evento ospitato la scorsa settimana al Lucca Summer Festival che ha visto quattro pesi massimi dell'hip hop italiano contemporaneo - Fabri Fibra, Marracash, Guè Pequeno e Clementino - dividere il palco per uno show corale, ma non poche energie sono concentrate sull'attività discografica, vero e proprio tratto distintivo per un'agenzia di live promoting, almeno in Italia: "Il primo disco l'abbiamo fatto con il live di Claudio Baglioni e Gianni Morandi per 'Capitani coraggiosi'", spiega Salzano, "E' stata una scommessa, perché pubblicare album non è il nostro lavoro, ma l'esperimento è riuscito alla perfezione, con oltre dieci settimane in testa alle classifiche di vendite. Ecco perché il 6 settembre prossimo replicheremo l'operazione con l'ultimo live registrato dai Pooh a San Siro: sarà un passaggio importante, perché all'iniziativa prenderanno parte sia una major - la Sony, che curerà la distribuzione - e una indie, Artist First. Sarà l'ultimo album che i Pooh spediranno sul mercato, poi - ve lo posso assicurare - sulla carriera del gruppo calerà definitivamente il sipario: stiamo pensando a dove organizzare il concerto d'addio, il prossimo 31 dicembre".

 

L'inevitabile rovescio della medaglia degli eventi dal vivo unici è la speculazione attuata sulla vendita dei biglietti: Salzano, che da sempre si batte contro il secondary ticketing - tanto da pubblicare sul sito della propria agenzia una vera e propria lista nera di siti di rivendita da evitare, non è ottimista circa il contenimento del fenomeno: "Stimo Claudio [Trotta] ma non so quanto le sue iniziative abbiamo avuto reale impatto nella lotta al mercato secondario. La situazione è drammatica, noi e alcuni nostri colleghi abbiamo dichiarato guerra al secondary market ma si tratta di una guerra impari, perché finché nel nostro ambiente ci saranno connivenze coi circuiti di scalping la situazione non potrà che peggiorare. Occorre che la nostra categoria si presenti compatta nel battaglia contro quella che è una truffa a tutti gli effetti, e che danneggia tutti, sia noi che i concerti li organizziamo ma soprattutto chi ai concerti ci va".

 

Altro argomento ineludibile è quello della sicurezza: dal Bataclan ai recentissimi fatti di Ansbach, è sempre più chiaro come il terrorismo internazionale, negli ultimi dodici mesi, abbia messo gli eventi musicali dal vivo nel mirino delle proprie azioni: "L'onda emotiva della strage di Parigi dello scorso novembre ha creato un moto di paura, in prima battuta. Noi organizzatori abbiamo adottato delle misure, come l'apertura anticipata dei cancelli, che favoriscono l'aumento dei controlli, senza ovviamente rinunciare all'indispensabile collaborazione con le forze dell'ordine, il cui lavoro è stato e continua ad essere assolutamente encomiabile. E' importante non abbassare la guardia, perché finché leggeremo di tragedie come queste sui giornali nella sezione esteri le considereremo qualcosa di lontano, ma se mai dovessero succedere anche in Italia la nostra percezione del fenomeno sarebbe destinata a cambiare irrimediabilmente. Siamo costretti a convivere con questa paura, ma non dobbiamo dimenticare che il concerto è innanzitutto un momento di aggregazione gioiosa, e tale deve rimanere: quindi sì ai controlli, sempre più rigorosi, ma non facciamo diventare i palazzetti, i parchi e gli stadi degli scampoli di stati di polizia".

 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.