E' subito follia collettiva per la app di Pokemon Go - VIDEO

E' subito follia collettiva per la app di Pokemon Go - VIDEO

E’ arrivata anche in Italia, dopo avere conquistato il resto del mondo, la Pokemon Go-mania. Da venerdì 15 luglio si può scaricare il gioco della Nintendo che permette di giocare ovunque con lo smartphone grazie a un sistema di Gps e di realtà aumentata. Su Apple store Pokemon Go ha già sbaragliato la prima posizione della classifica delle app gratuite. Ma il Telefono Azzurro alza il proprio grido di allarme e denuncia possibili rischi per i minori.

Per dare un’idea di quanto stia incidendo l’uscita di questa app, negli Stati Uniti la Nintendo dall’uscita di Pokemon Go ha avuto in borsa un incremento del 90%.

Il Telefono Azzurro pone l’accento sui rischi che corrono soprattutto gli adolescenti: "La realtà aumentata e la geolocalizzazione, che costituiscono i principi fondamentali del gioco, espongono i giocatori più piccoli a diversi pericoli. Primo tra tutti l'adescamento di minori da parte di adulti malintenzionati. Questo perchè l'applicazione coniuga le basi del videogioco con il mondo reale. per catturare i Pokemon occorre spostarsi fisicamente nello spazio. Episodi come quello del Missouri, dove tramite l'app quattro rapinatori armati hanno attirato e derubato 11 adolescenti, non devono più accadere".

Spostandoci al campo a noi più consono, ovvero la musica, Spotify ha comunicato che l’ascolto della sigla dei Pokemon "Gotta catch'em all" è aumentato del 362% nel mondo nella settimana del lancio della app.


 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.