Musica digitale, HMV prepara la riscossa

Finora, il celebre marchio inglese (uno dei clienti storici della società di servizi OD2) ha tenuto un profilo abbastanza modesto sulla scena della musica on-line, cedendo (anche in patria) le prime pagine dei giornali a rivali come iTunes, Napster, SonyConnect o gli ultimi arrivati, i grandi magazzini Woolworths (vedi News). Ma ci sono le premesse per un rilancio in grande stile della sua piattaforma di download: le grandi manovre sono iniziate con l’assunzione di Mark Bennett, ex dirigente Warner e prima di EMI, uomo di esperienza sia nella distribuzione tradizionale che in quella elettronica a cui è stato affidato il ruolo di responsabile della nuova divisione “digitale” del gruppo.
“La concorrenza non ci ha messo pressione e non ci ha indotto ad affrettare i tempi”, ha spiegato al settimanale Music Week il direttore e-commerce di HMV Europe, Stuart Rowe, che anzi si dichiara felice di tenersi fuori dalla confusione che le ultime novità tecnologiche porteranno probabilmente sul mercato da qui a fine anno. “Sono in arrivo nuove piattaforme che incorporano la tecnologia Janus di Microsoft”, ha osservato Rowe. “Questo vuol dire che la musica acquistata attraverso un servizio di abbonamento potrà essere trasferita dal pc a un lettore portatile: una bella differenza”. Secondo Rowe, HMV potrà anche approfittare del fatto di essere l’unico concorrente (insieme alla Virgin di Richard Branson) ad abbinare un negozio digitale a una presenza massiccia e a un’esperienza consolidata nel dettaglio tradizionale e specializzato. “Abbiamo quasi 200 negozi. Non ci vuole una mente geniale per capire che si tratta di un vantaggio importante”.
Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.