Qrates: vinile on demand per tutti

Qrates: vinile on demand per tutti

La piattaforma giapponese di crowdfunding on demand Qrates sta cercando di elevare il vinile da oggetto di nicchia dedicato ai nostalgici a un qualcosa che sia realmente organico al futuro della musica. Artisti, etichette e marchi possono accedere e, usando gli strumenti messi a dispozione, progettare, stampare, vendere, realizzare e distribuire il loro vinile in tutto il mondo. Il fondatore di Qrates Yong-Bo Bae, è un appassionato di musica e come molti altri fans giapponesi è ossessionato dalla sua collezione di vinili e di questa sua passione ne ha fatto un business.

Risolvere il problema della limitata capacità di produzione del vinile è stato fondamentale per QRates, che ha unito insieme crowdfunding, on-demand e principi analogici per rivoluzionare la logistica tradizionale del settore. Una volta che un progetto di crowdfunding è pubblicato da un artista, Qrates lo pone in vendita nel suo negozio online e lo può anche aggiungere al suo catalogo. E viene stampato solo quando viene dato il via libera da chi possiede i diritti, evitando così un trabocchetto ricorrente nel business: il costo della licenza ai titolari dei diritti. Le operazioni partono non appena un progetto viene pubblicato online: in quel momento QRates inizia a inserire le informazioni e quando viene raggiunta una certa soglia di sostegno, si avvia la produzione. Quando il crowfounding ha quasi raggiunto l’obiettivo, entrano in gioco i distributori.

Spiega Taishi Fukuyama, direttore marketing di Qrates: "La tecnologia musicale è stata evitata dagli investitori negli ultimi tempi, a causa dei problemi con le licenze. Noi non abbiamo a che fare con nulla di tutto ciò. Noi abbiamo un forte legame con i due formati che sono in crescita nella musica, il vinile e lo streaming, perché molti dei nostri artisti vengono scoperti su piattaforme di streaming come SoundCloud, Spotify e altre ancora. Con lo streaming ottieni dei benefici se sei un investitore. Se parliamo poi delle entrate per le etichette e per gli artisti indipendenti, il vinile ha pari opportunità per il rientro nel medio lungo termine".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.