Bruce Springsteen, il 'The river tour 2016' sbarca in Italia: la diretta della prima data allo stadio San Siro di Milano - FOTO

Bruce Springsteen, il 'The river tour 2016' sbarca in Italia: la diretta della prima data allo stadio San Siro di Milano - FOTO

ore 00:00: Il Boss ha conquistato ancora una volta Milano. Le ultime note sono quelle di "Thunder Road", che Springsteen esegue da solo, con la chitarra acustica, fancendosi accompagnare da tutto il pubblico, che lo segue in coro. Così si chiude la prima data italiana del "The river tour 2016", durata la bellezza di 3 ore e 44 minuti. Leggi qui la scaletta della serata.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/g_4tKNz56Snls8Ap6OOOaH6wiFk=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-14.jpg

ore 23:52: sulle note della cover degli Isley Brothers "Shout" il Boss si concede una trovata alla James Brown, vestendo un mantello. Sono le ultime battute, almeno del set principale: la band saluta e Bruce Springsteen tributa gli onori a una delle platee alle quali è più affezionato, salutando la platea del Meazza come "the best audience in the world". Il tutto a 3 ore e 34 minuti dall'inizio del set.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/PAzuzyEtvEZAtg7CQAmATnN7ej8=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-18.jpg

ore 23:29: si prosegue con i superclassici. Dopo "Born in the USA" tocca a "Born to run" e "Dancing in the dark" (per la quale vengono invitate sul palco tre ragazze, una per il Boss e due per Jake Clemons, più un ragazzo, al quale viene concesso l'onore di un ballo con Soozie Tyrell), inframezzate da "Ramrod".

ore 23:13: quando si dice un attacco devastante, con bassi ai limiti della saturazione. Il Meazza trema sulle prime note di "Born in the USA".

ore 23:00: termina la prima parte del set. Ma è solo una finta: si riprende subito con "Jungleland", da "Born to run".

ore 22:50: sono passate pù di due ore dall'inizio del concerto e il set si addentra nella fase "greatest hits": in sequenza Bruce Springsteen infila "Because the night", "The Rising" e "Badlands".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/eD8ht-Io6OXqWG-xhQPe2nEfRMU=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-15.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/eHRx2EuGkzdy-WbgeGl-l4EzZbI=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-16.jpg

ore 22:30: dopo "Darlington County" e "I'm on Fire" dalla platea si leva un cartello con la richiesta di "Drive All Night", e il Boss e la E-Street Band diligentemente eseguono. La versione offerta è clamorosa, con tanto di citazione da "Dream baby dream" dei Sucide.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/iaMzc9zOU3vdiq6vI_dgjT7JI9A=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-12.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/blbxi1XM-QixYtIjW7dwsgoRUIg=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-13.jpg

ore 22:10: l'esecuzione di "Lucky town" è impreziosita da un bell'assolo di chitarra sul finale, che precede l'attacco di "Working on the highway".

ore 22:03: con "Point blank" si macina un altro capitolo da "The river", poi - però - arriva la cover di "Trapped" di Jimmy Cliff, che nelle scalette del Boss, almeno dalla prima metà degli anni Ottanta, non è una novità. A seguire, "The promised land", da "Darkness on the Edge of Town". Saltata a pié pari - sempre da "The river" - "Cadillac Ranch", si prosegue nella tracklist dell'album del 1980 con "I'm a rocker".

ore 21:37: saltando dalla scaletta di "The river" - almeno temporaneamente - "I Wanna Marry You", il Boss tira dritto con la title track. E con "The river" il Meazza si illumina.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/dqj2AaCSDZd0hytexnug56U6GDs=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-11.jpg

ore 21:30: il Boss va a istinto. Con "You Can Look (But You Better Not Touch)", prima, prosegue sulla sequenza di "The river", poi però sterza bruscamente con "Death to My Hometown", dal (molto) più recente "Wrecking ball".

ore 21:19: Si continua con la scaletta della canzoni di "The river": dopo "Hungry heart" è la volta di "Out in the Street" e "Crush on you". Poi tocca a una cover di "Lucille" di Little Richard: dal pubblico il Boss raccoglie e porta sul palco un pupazzo con un cartello.

ore 21:03: il Boss si rivolge per la prima volta alla platea, in italiano. "Questa è la mia prima canzone sui padri e figli". E parte "Indipendence day". Poi si prosegue nella sequenza di "The river": per "Hungry heart" Springsteen scende a cantare nella fossa tra il pit e il resto del parterre.

ore 20:50: prosegue ininterrotta la sequenza da "The river". Dopo "Sherry darling" arrivano "Spirit in the Night", "My Love Will Not Let You Down", "Jackson Cage" e "Two hearts".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/K19jPFuPu2ZZrabNMy85bKaKUFw=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-7.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/-PA5zRK-_tbhFaJNlNlCWKKwpHg=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-8.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/-pJcgQcwx3VoVMpuVyfFXS_d5b8=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-9.jpg

ore 20:30: segue "Sherry darling", sempre da "The river". Per il momento l'esecuzione dei brani sta rispettando l'ordine della tracklist del disco.

ore 20:27: il primo pezzo in scaletta da "The river" è "The ties that bind".

ore 20:15: la musica di Ennio Morricone annuncia l'arrivo di Bruce Springsteen e della E-Street Band sul palco. Lo stadio è letteralmente dipinto di blue e bianco, con la scritta - sugli spalti - "Dreams are alive tonight". ll concerto si apre sulle note di "Land of hope and dreams".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/ec0MOMJHph8CDQQ5_rJ0WQLscec=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-3.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/ZR39Pui6HRcVqGKGx-70UVMeW4Y=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-4.jpg


ore 19:40: San Siro si prepara ad accogliere il Boss e la E-Street Band. Il pubblico sta già iniziando a cantare sventolando cartelli color indaco - come la copertina di "The river" - provando la coreografia.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/YneT0mQ3cl4eNaf5Xc3Ip6Wm7bQ=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-1.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/mSPPYuX8Qk0BH3smkyLYZ3wIPP8=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fbossmilano2016-2.jpg


ore 18.30: Claudio Trotta, lo storico promoter di Bruce Springsteen in Italia, ha incontrato i giornalisti presso la sala stampa dello stadio Meazza di Milano: "Questo tour qualche mese neanche esisteva", racconta il patron di Barley Arts a proposito della genesi dello spettacolo: "Ero a cena con Steven [Van Zandt], era prodotto solo uno show per la TV, poi c'è stata un'accelerazione, e sono state annunciate le date americane con l'esecuzione in toto del disco. La fortuna è stata che a San Siro sono state cancellate delle date, come per esempio quelle dei Pearl Jam, così abbiamo potuto occuparlo. Ho pensato di fare Imola [Barley Arts ha un accordo esclusivo per l'organizzazione di eventi musicali presso il tracciato emiliano], ma ho capito che il pubblico di Bruce non ama vederlo in lontananza. Per questo a Roma, al Circo Massimo, abbiamo messo molto schemi per servire tutti". Riguardo al rapporto che lo lega al Boss e alla E-Street Band: "Con loro si ripetere uno schema: io propongo delle cose, e loro si fidano". Con un ricambio generazionale tra il pubblico - "Già cinque giorni fa ho visto i primi in fila per la roll call con cinque appelli al giorno. C'erano facce che conoscevo, ma anche molti giovani, e questo spiega anche la sua scelta attuale di non suonare per intero 'The River' come invece ha fatto nei palazzetti americani" - Trotta è certo che lo spettacolo di stasera sarà indimenticabile, perché, quando si parla del Boss, "Milano è uno dei due o tre posti al mondo dove succede qualcosa in più".
Il personale schierato per questo evento è quanto mai imponente: si parla di 180 persone solo adette alla produzione con 1900 elementi d staff, per un impianto che prevede 24 sistemi di delay per il secondo e terzo anello, introdotti appositamente per le date di Springsteen. E, per chi se lo stia chiedendo, sì, si potrà sforare oltre la canonica mezzanotte: "Possiamo suonare fino a mezzanotte e mezza grazie ad un accordo con il Comune, che in base ad un pagamento aumenta il tempo di disponibilità della struttura. Altri artisti non l'hanno usato, magari anche perché non hanno le canzoni per suonare così tanto".
Per Trotta gli appuntamenti italiani del "The River Tour 2016" - e in particolare la prima data a San Siro - hanno un valore aggiunto: "Ho usato questo concerto per iniziare una battaglia, unico in Italia, contro il secondary ticketing, e mi pare che i pm la stiano prendendo sul serio. Qualcosa si sta muovendo, anche se la mia associazione di categoria [Assomusica] non se ne sta interessando, per non parlare degli artisti".
A conclusione dell'intervento del promoter, la sala stampa tributa un lungo applauso a Paola Pascon, storico ufficio stampa della Sony-Columbia [etichetta di Springsteen] che quest'anno andrà in pensione dopo 41 anni di servizio.

 

ore 17.20: inizia con un fuori programma il debutto italiano del The River Tour 2016: a sorpresa, Bruce Springsteen sale sul palco e, accompagnandosi con la chitarra acustica, offre al pubblico già in loco "Growin' up". Si preannuncia una lunga serata...


 

Oggi, domenica 3 luglio, lo stadio Meazza di San Siro, a Milano, ospita la prima delle tre date che Bruce Springsteen ha programmato in Italia per il "The river tour 2016": Rockol segue l'evento in diretta con continui aggiornamenti dalla Scala del calcio, dove il Boss ha scelto di far debuttare la branca italiana del suo nuovo tour. Restate sintonizzati, la notizia è in continuo aggiornamento.

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.