NEWS   |   dalla Stampa / 12/08/1998

Il dj Diaco abbandona ‘Discoring’ prima ancora di cominciarlo

Il dj Diaco abbandona ‘Discoring’ prima ancora di cominciarlo
Pierluigi Diaco, «giovanissimo dj in carriera», rinuncia - lo rivela “L’Unità” - alla conduzione di “Discoring”, «storico programma musicale di cui si attendeva la resurrezione su Raitre». Il motivo? «Il nostro progetto - mio e di Giorgio Verdelli - non ha trovato riscontro nella politica editoriale di Raitre. E siccome a me non interessa fare il classico contenitore musicale tv, mi son tirato fuori. (…) Quello che manca è un programma dove si parli di musica come si parla di politica, una specie di “Porta a porta” della musica, che ti faccia vedere anche quello che c’è dietro il mondo degli artisti» spiega Diaco a Alba Solaro, cogliendo l’occasione per far sapere che da gennaio, tutte le domeniche dalle due di notte alle 5 del mattino, sarà ai microfoni di Radiorai «con Niccolò Fabi, per un programma di deliri emozionali e musicali intitolato “Maglioni marroni”» e, già che c’è, di aver curato due compilation di musica anni Ottanta e di avere in corso, insieme al dj Claudio Coccoluto, un libro che «racconterà le storie e le esperienze di due amici dj».