YouTube risponde agli artisti sul tema value gap: 'I servizi digitali non sono il nemico'

YouTube risponde agli artisti sul tema value gap: 'I servizi digitali non sono il nemico'

Non ci sta, YouTube, a passare per "minaccia al futuro della musica": a nemmeno un giorno dall'uscita allo scoperto di oltre un migliaio di artisti europei, che in una lettera indirizzata al presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker hanno fatto pressione sul parlamento di Bruxelles affinché - nel contesto dei lavori di revisione alle normative sul diritto d'autore nel Vecchio Continente - venga per lo meno rimodellato lo status di safe harbor che permette al colosso californiano di video sharing di negoziare le licenze unilateralmente, creando così quella "discriminazione retributiva" - l value gap, appunto - che ha messo una folta schiera di big del pop e del rock italiani sul piede di guerra, la società di San Bruno risponde alle accuse.

In una nota consegnata a Rockol, un portavoce di Youtube ha chiarito la posizione della controllata di Google in merito al tema value gap:

"I servizi digitali non sono il nemico. YouTube collabora con l'industria musicale per generare ancora più ricavi per gli artisti, in aggiunta ai 3 miliardi di dollari che abbiamo già pagato sino ad oggi. La stragrande maggioranza delle etichette e degli editori ha accordi di licenza in essere con YouTube e nel 95% dei casi sceglie di lasciare i video caricati dai fan sulla piattaforma e di trarre guadagni da questi video. Il nostro sistema di gestione dei diritti, Content ID, va ben oltre ciò che la legge richiede per aiutare i detentori dei diritti d'autore a gestire i propri contenuti su YouTube: i video caricati dai fan generano ad oggi il 50% delle loro revenue su YouTube"

Per il futuro, la piattaforma ha intenzione di lavorare ulteriormente sulla trasparenza nei processi di ripartizione delle revenue stesse:

"Infine siamo convinti che, offrendo maggiore trasparenza nelle remunerazioni agli artisti, possiamo affrontare molte di queste preoccupazioni"

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.