Puglia Souds, Antonio Princigalli lascia il ruolo di coordinatore: 'Sul futuro del progetto non so dirvi nulla'

Puglia Souds, Antonio Princigalli lascia il ruolo di coordinatore: 'Sul futuro del progetto non so dirvi nulla'

Antonio Princigalli, coordinatore del progetto per lo sviluppo musicale regionale Puglia Sounds, lascerà con decorrenza da domani, primo luglio 2016, l'incarico di coordinatore che ricopriva dal 2010: nel messaggio di commiato il manager assicura come "dopo cinque edizioni del Medimex [la fiera musicale di Bari], la promozione di circa 800 concerti in 80 paesi del mondo, e aver favorito la creazione di quasi 200 dischi, creato una rete tra 106 festival e sostenuto migliaia di spettacoli", grazie al risparmio su fondi pregressi l'attività dell'iniziativa proseguirà "fino a novembre" con "alcune attività internazionali e poco altro". "Di ciò che sarà del futuro di Puglia Sounds e del Medimex, purtroppo non so dirvi nulla", ha concluso Princigalli.

Nato sotto il governo regionale di Nichi Vendola sei anni fa, Puglia Sounds - finanziato attraverso fondi dell’Unione Europea per lo Sviluppo Regionale - ha come obbiettivo "lo sviluppo del sistema musicale" per mezzo di "un complesso di azioni rivolte a tutte le componenti artistiche, professionali, imprenditoriali e istituzionali che concorrono alla produzione, distribuzione e promozione musicale del territorio".

Il presidente del Teatro Pubblico Pugliese Carmelo Grassi, in una nota diramata nel tardo pomeriggio di oggi, ha fatto sapere:

"(...) intendo ringraziare il nostro cooordinatore del progetto Puglia Sounds Antonio Princigalli a nome del Teatro Pubblico Pugliese per il lavoro svolto. 
Intendo inoltre precisare che il progetto Puglia Sounds ed il Medimex, per volontà del Presidente Emiliano e dell'Assessore al ramo Loredana Capone, continueranno in coerenza con la programmazione fesr 14-20 sulla quale si sta già lavorando"

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.