NEWS   |   Industria / 21/06/2016

Commissione Ue, in vista della riforma del copyright appello bipartisan per la tutela degli autori

Commissione Ue, in vista della riforma del copyright appello bipartisan per la tutela degli autori

Con una lettera firmata da cinquantotto eurodeputati appartenenti ai tre principali schieramenti - S&D, Ppe e Liberali, tra i quali, in rappresentanza dell'Italia, figurano la capo delegazione del Pd, Patrizia Toia, la presidente della commissione Cultura, Silvia Costa (Pd), i democratici Nicola Danti, Luigi Morgano, Alessia Mosca, e il popolare Stefano Maullu, i rappresentanti presso il parlamento europeo hanno auspicato che la prossima riforma del copyright tuteli senza riserve gli autori e i creatori di contenuti: la lettera, indirizzata al presidente della commissione europea Jean-Claude Juncker, al vicepresidente Andrus Ansip e al commissario Günther Oettinger, domanda - come specificato dall'agenzia ANSA - "che la prossima riforma del diritto d'autore preveda in modo chiaro che le esenzioni di responsabilità vadano applicate solo ai provider di servizi online realmente neutri e passivi, e non ai servizi che svolgono un ruolo attivo nella distribuzione, promozione e monetizzazione di contenuti a scapito dei creatori e degli autori. Siamo convinti che la rimozione di questa distorsione nel mercato digitale stimolerebbe la crescita nell'ambito di una economia digitale europea".

Nodo centrale della richiesta è il value gap, ovvero il trasferimento di valore tra autori e produttori di musica e distributori digitali, individuato dalle principali associazioni di categoria come maggiore criticità sul panorama discografico internazionale e freno alla ripresa dell'industria musicale mondiale.