Secondary ticketing, i falsi 'sold out' di Ticketmaster: video imbarazzante su Youtube - guarda

Secondary ticketing, i falsi 'sold out' di Ticketmaster: video imbarazzante su Youtube - guarda

Sul secondary ticketing abbiamo riempito chilometri di pagine, e continueremo a farlo. Tanto noi quanto il lettore abbiamo ormai una cognizione più che approssimativa sui processi per mezzo dei quali molti biglietti di concerti vanno esauriti in un battere di ciglia per poi ricomparire a prezzi molto maggiorati su piattaforme alternative, come StubHub e VividSeats. Queste piattaforme, per gran parte di addetti ai lavori e utenti, equivalgono a sistemi di baganarinaggio di dubbia legalità. E' sicuramente questa l'opinione di un utente americano che ha reso la sua incazzatura contro questo sistema un piccolo show.

In questa sorta di tutorial deliberatamente negativo da lui prodotto e postato su Youtube effettua una ricerca per i concerti di Twenty One Pilots e Cure, affidandosi a Google, approda su Ticketmaster dove li trova "esauriti" salvo poi reperirli in pochi secondi su Stubhub e Vividseats con prezzi moltiplicati per dieci.

Buona visione.

 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.