NEWS   |   Italia / 14/06/2016

Linus nella squadra di Beppe Sala in caso di vittoria al ballottaggio a Milano: 'Giusto mantenere i grandi show a San Siro'

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/GbheLmZo0M3UpnYVW4TcK3jcNlE=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.deejay.it%2Fwp-content%2Fuploads%2F2013%2F06%2Flinus.jpg

Intervistato dal Corriere della Sera, il direttore di Radio Deejay Linus - al secolo Pasquale Di Molfetta, classe '57, nato a Foligno ma sin da giovanissimo residente nel capoluogo lombardo - ha fatto sapere di essere pronto ad entrare nella squadra di Beppe Sala nel caso il candidato sindaco per il centrosinistra alle elezioni comunali di Milano dovesse avere la meglio, al ballottaggio, sull'avversario Stefano Parisi. La storica voce ha fatto sapere si essere pronto a fornire il proprio contributo in tema di "eventi e di giovani", dedicando particolare attenzione alla questione dei grandi raduni musicali allo stadio Meazza di San Siro, location sì molto frequentata dalle grandi star italiane e internazionali ma altrettanto spesso contestata dai comitati di quartiere, che vorrebbero allontanare i live show verso aree più periferiche:


"Io abito a due passi dallo stadio e da residente dico che quello è un fastidio tollerabile. E' giusto mantenere i grandi show a San Siro"


Lo scontro tra residenti e promoter salì al calor bianco il 25 giugno del 2008, quando - in seguito a un bis durato 22 minuti in più dell'orario concesso dal Comune per il concerto di Bruce Springsteen tenutosi proprio nella Scala del calcio - il promoter del Boss Claudio Trotta venne citato in giudizio penale dagli stessi comitati per disturbo della quiete pubblica e mancata osservanza dei provvedimenti dell’autorità: il patron di Barley Arts, successivamente, venne prosciolto dalle accuse - che avrebbero potuto portarlo in carcere per trenta giorni - sia in primo che in secondo grado.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi