Eric Clapton: "Sono fortunato a essere ancora vivo"

Eric Clapton: "Sono fortunato a essere ancora vivo"

Eric Clapton torna sulla sua dichiarazione di qualche settimana fa quando disse che ”I still do”, uscito lo scorso 20 maggio, sarebbe potuto essere il suo ultimo album.

Parlando con Classic Rock Slowhand ha detto: "Ho avuto un sacco di dolori nel corso dell'ultimo anno. E’ tutto iniziato con il mal di schiena che si è trasformato in quella che viene chiamata neuropatia periferica. Ti sembra di avere scariche elettriche che vanno giù per la gamba. E’ dura suonare la chitarra e devo fare i conti con il fatto che non migliorerà."

Nel 2013 Clapton ha annullato alcuni concerti a causa di un grave dolore alla schiena e, due anni fa, ha pensato di chiudere con i tour per salvaguardare la propria salute. Ha detto che suonare la chitarra a volte è un duro lavoro dal punto di vista fisico, ma ha affrontato di peggio. "C’è stata una volta che mi stavano portando in ospedale a St Paul (Minnesota) e, a quanto pare, stavo morendo. Avevo tre ulcere e una di queste stava sanguinando. Bevevo tre bottiglie di brandy e prendevo manciate di codeina ero vicino alla fine".

Clapton sa di essere stato fortunato a sopravvivere agli eccessi degli anni settanta e, indipendentemente da ciò che sta passando in questo momento, lui è grato a tutti per essere ancora in giro. E chiude dicendo: "Ho recuperato dall'alcolismo e dalla tossicodipendenza, considero una grande cosa essere vivo. Avrei potuto tirare le cuoia molto tempo fa. Per una qualche ragione sono stato strappato dalle fauci dell'inferno e ho avuto un'altra possibilità".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
6 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.