Axl Rose diffida Google per fare sparire le foto di quando era grasso

Axl Rose diffida Google per fare sparire le foto di quando era grasso

La voce di "Welcome to the jungle" è impegnatissima, in questi mesi, sia coi suoi riuniti (ma non troppo) Guns N' Roses, sia con gli AC/DC, coi quali, una volta terminata la tranche di date in corso in Europa in questi giorni, riprenderà ad esibirsi in settembre per una stringa di appuntamenti negli USA. Eppure Axl Rose ha una spina nel fianco: al cantante di Lafayette, Indiana, classe 1962, proprio non va giù che il Web sia pieno di vecchie immagini di repertorio di quando - si parla di qualche anno fa - la sua forma fisica non era esattamente impeccabile. Già, perché il frontman americano, prima del ritorno di fiamma con Slash e Duff McKagan, passò qualche stagione sui palchi decisamente appesantito. Nulla di male, per carità, se non fosse che il Web è popolato da iene, e che le sue numerose intemperanze - proverbiali, al proposito, sono stati i suoi ritardi in occasione di una manciata di esibizioni dal vivo - abbiano scatenato la creatività dei detrattori più caustici. Il risultato? Il Web, ancora oggi, è zeppo di "fat memes", immagini che ritraggono Rose - anche storpiando digitalmente le immagini - ingrassato accompagnate da didascalie scherzose.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/lKaYI4DOlbaGHkcu5-E22HwNouc=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fatribbledmind.files.wordpress.com%2F2014%2F12%2Fthe-spaghetti-incident-sounds-great-ill-take-two.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/vdpJw0f5hE-bZc3weQ44pImq-tY=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fatribbledmind.files.wordpress.com%2F2014%2F12%2Ffat_axl_rose_meme_by_randomhero36587-d5tp8e8.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/Ff35vuTs3AUH8SicHa6ip88vi3s=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fs2.quickmeme.com%2Fimg%2F79%2F791bf0beb1a6aae49c4d8a650b4c5f951382c7c9b3cfb643a84921182ff30bf6.jpg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/3ojM9oK8hSzQJCppqdBVYysFIxk=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fcdn.meme.am%2Finstances%2F26114597.jpg

Ad Axl che lo si prenda in giro sulla sua forma fisica proprio non fa a genio, e ad accorgersene è stato Torrentfreak: l'entourage del cantante ha infatti mandato una diffida a Google perché cessi di indicizzare nelle proprie ricerche le immagini incriminate. La ragione? Semplice: stando a quanto riferito dal Web Sheriff, la società che sta curando l'operazione, il copyright degli scatti utilizzati per la realizzazione dei meme apparterrebbe allo stesso Rose. Che, ovviamente, di fornire l'autorizzazione alla pubblicazione degli stessi se ne guarderebbe bene:


"Possiamo confermare come tutti i fotografi accreditati operanti ai concerti di Axl Rose siano tenuti a firmare un contratto che A) regola l'utilizzo e lo sfruttamento delle foto stesse B) trasferisce la proprietà del diritto d'autore sugli scatti alla società di servizi pertinente di Rose"


Riuscirà Axl a conquistare il diritto all'oblio (della sua forma fisica di un tempo)? Per il momento, Google sembra non avere accolto la diffida.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.