La scomparsa di Sinead O'Connor: fu un medico a lanciare l'allarme

La scomparsa di Sinead O'Connor: fu un medico a lanciare l'allarme

È stato un medico a lanciare l'allarme, lo scorso 15 maggio, quando Sinead O'Connor è scomparsa facendo credere di essersi suicidata: lo rivelano alcuni documenti resi noti dal dipartimento di polizia di Wilmette, dove era stata vista per l'ultima volta la cantante divenuta popolare con la cover di "Nothing compares 2 u" (originariamente interpretata dai Revolution di Prince). Il medico, il cui nome non è stato reso noto, ha chiamato la polizia dichiarandosi preoccupato per le condizioni di salute di Sinead O'Connor: un'ora dopo la chiamata del dottore, la polizia si è messa sulle tracce della cantautrice, che è stata ritrovata in un hotel non troppo distante dal luogo in cui era stata vista per l'ultima volta in sella alla sua bicicletta. In tempi piuttosto recenti, lo ricordiamo, la O'Connor ha fatto sapere che circa dieci anni fa le sono stati diagnosticati disturbi bipolari e più volte ha parlato pubblicamente dei suoi problemi mentali.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.