NEWS   |   Pop/Rock / 30/05/2016

Bufera su Beth Orton: ha rovinato due piante protette per il video di "1973" - FOTO

Bufera su Beth Orton: ha rovinato due piante protette per il video di "1973" - FOTO

La cantante britannica Beth Orton sta ricevendo molte critiche e rimbrotti per avere rovinato, con delle bombolette spray, due piante protette nel corso della realizzazione del video per il suo brano "1973".

Nel clip, diretto dal fotografo Tierney Gearon, infatti la Orton colora con alcune bombolette una Yucca brevifolia (comunemente nota anche come Joshua Tree) e una Cylindropuntia fulgida (o cactus Cholla); entrambe le piante fanno parte della vegetazione protetta dalle normative del Governo degli Stati Uniti. E' stata anche postata una petizione su Change.org per convincere la cantante a erimediare facendo una donazione al fondo che si occupa della gestione e della manutenzione del deserto del Mojave, affinché le piante possano essere recuperate.

La Orton si è scusata pubblicamente con un comunicato ufficiale e ha fatto rimuovere il video; queste le sue parole:

Mi dispiace. Mi sento male dallo schifo. Mi avevano detto che la pianta era già morta. Ora farò eliminare il video. Per favore fatemi sapere cosa posso fare per rimediare in qualche maniera. Non ho diretto io il video e ho seguito le istruzioni che mi davano, ma ora so cosa ho fatto e mi sento profondamente scossa e ovviamente mi prendo la responsabilità delle mie azioni. Sono davvero dispiaciuta nel profondo.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi