Studio UE: la pirateria musicale ha un costo stimato di 170 milioni di euro all'anno per l'industria

Studio UE: la pirateria musicale ha un costo stimato di 170 milioni di euro all'anno per l'industria

L'Ufficio per l'armonizzazione nel mercato interno (UAMI, anche noto come European Union Intellectual Property Office) ha reso noti i risultati di uno studio commissionato per valutare l'impatto della pirateria musicale sul mercato d'Europa.

Lo studio, relativo all'anno 2014, stima in circa 170 milioni di euro la perdita ipotetica che l'industria discografica avrebbe subito a causa della pirateria in 19 stati dell'Unione Europea, corrispondente circa al 5,2% delle revenue delle vendite totali. Nello specifico, si parla di 113 milioni di euro potenzialmente persi nel campo del digitale e 57 milioni di euro per quanto concerne i supporti fisici. Gli stati più colpiti, che insieme totalizzano più della metà di queste perdite, sarebbero Germania e Regno Unito. La Germania, che è il mercato europeo più grande come quota, avrebbe perso 40 milioni di euro a causa della pirateria, mentre per la Francia si parla di 26,4 milioni.

E' interessante notare come lo studio - che utilizza dati forniti dalla International Federation of the Phonographic Industry (IFPI) - stando a quanto esplicitato nel documento, calcola le mancate vendite e le relative revenue che ipoteticamente sarebbero giunte all'industria discografica in assenza di violazione delle leggi sul copyright. Si occupa solo del versante della produzione e non di quello legato alla distribuzione e vendita al dettaglio. Non rappresenta quindi una stima del valore delle registrazioni pirata diffuse. In altre parole, il report calcola un ipotetico valore di tutta la musica piratata, ma non vuole automaticamente concludere che ogni singolo disco piratato rappresenta una vendita legale in meno.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL REPORT IN PDF

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/g2vnQu988nBEkWy06a6vy2pn8f0=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.billboard.com%2Ffiles%2Fmedia%2Feurope-piracy-map.jpg

 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.