Eric Clapton: ''I Still Do' potrebbe essere il mio ultimo disco'. E sdogana Justin Bieber...

Eric Clapton: ''I Still Do' potrebbe essere il mio ultimo disco'. E sdogana Justin Bieber...

Slowhand è stato intervistato da Billboard in vista della pubblicazione - il prossimo venerdì 20 maggio - di "I still do", nuova prova in studio che accosta a opere originali di Eric Clapton - come "Spiral" - a brani di firme illustri come Bob Dylan e Robert Johnson, oltre che dell'amico scomparso J.J. Cale, del quale il chitarrista britannico ha riletto l'inedito "Can't Let You Do It" e "Somebody's Knockin'". Durante la chiacchierata con i cronisti della testata californiana, l'ex Cream ha dichiarato una insospettata ammirazione per Justin Bieber, idolo delle sue figlie, tutte di età compresa tra gli 11 e i 14 anni:

"Non ero proprio contento sentirle parlare di lui, almeno finché non ho sentito la sua musica: ci ho sentito della sostanza, dopotutto"

L'ideale successore di "The Breeze: An Appreciation of JJ Cale" del 2014 si chiude con "I'll Be Seeing You", brano scritto nel 1938 da Sammy Fain e Irving Kahal e divenuto un vero e propro standard grazie alle interpretazioni di, tra gli altri, Billie Holiday, Bing Crosby, Frank Sinatra, Liza Minnelli, Michael Bublé, Mina (che la inserì in "12 - American Song Book" del 2012) e Françoise Hardy, per il duetto con Iggy Pop sull'album "Jazz a Saint-Germain" del '98:

"['I'll Be Seeing You'] è una di quelle cose che mi ossessiona da sempre: amo quella canzone e amo quello che esprime. Se questo dovesse essere il mio ultimo disco, è così che mi sento. E' un po' come se stessi salutando: però lo farò ancora per un po'..."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
6 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.