U2, l'Università di Glasgow studia i video di 'Song for someone' per dimostrare che le emozioni contano più delle parole chiave

U2, l'Università di Glasgow studia i video di 'Song for someone' per dimostrare che le emozioni contano più delle parole chiave

Gli U2 sono stati oggetto di uno studio condotto dagli studenti dell'Università di Strathclyde, a Glasgow. Il team di studio, guidato dalla Dottoressa Diane R. Pennington, ha analizzato circa 150 video di "Song for someone" tra quelli realizzati dai fan della band guidata da Bono dopo l'invito degli U2 a crearne proprie versioni in aggiunta alla clip ufficiale.





Quello che la Dottoressa Pennington e i suoi studenti vogliono dimostrare con il loro studio è che gli utenti dei siti di video in streaming - come YouTube - sono portati a ricercare video in base alle loro emozioni; il parametro delle "emozioni", però, non rientra nei suggerimenti di YouTube, tra i quali troviamo invece le parole chiave e i generi. I ricercatori, in sostanza, credono che gli online music providers debbano tener conto delle emozioni suscitate dalle canzoni, piuttosto che solo delle ricerche per parole chiave e genere. Spiega infatti la Dottoressa Pennington:

"Anche se la musica non detiene alcuna emozione in sé, essa può suscitare profonde emozioni negli ascoltatori e negli esecutori. La musica suscita emozioni e questa è la ragione principale che porta le persone ad ascoltarla".



Prosegue la ricercatrice:

"Molte persone vorrebbero essere in grado di cercare video musicali in grado di soddisfare un bisogno emotivo, come se avvertissero il bisogno di soddisfare un desiderio. E tuttavia, i sistemi che recuperano le informazioni, come quelli utilizzati nei siti di video in streaming, non supportano questa funzione. I nuovi sistemi dovrebbero andare oltre le tradizionali parole chiave e ottenere le informazioni attraverso modi nuovi".



Ma perché la scelta è ricaduta proprio su "Song for someone" degli U2? La Pennington, che come rivelano alcune foto pubblicate sui suoi canali social ufficiali è anche una fan di Bono e compagni, risponde:

"Ho scelto le clip di 'Song for someone' dopo che gli u2 hanno invitato i fan a realizzarne delle proprie versioni. Ho pensato che potesse essere una ricca fonte di informazioni, anche perché le canzoni degli u2, per i loro fan, sono molto emozionanti. Ciò si riflette nel contenuto delle clip di 'Song for someone' e le reazioni che hanno prodotto. Molte delle cover sono state rese personali dalle persone che hanno realizzato la loro versione nella loro casa o addirittura nella propria camera da letto, mettendoci dentro anche immagini dei loro cari. Altri hanno utilizzato T-shirt, poster e immagini in segno di devozione per gli U2".

Scheda artista Tour&Concerti Testi
BEATLES
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.