Sony BMG, altre nomine (Inghilterra e Australia)

Continua la pioggia di nomine Sony BMG in giro per il mondo, secondo un metodo che sembra badare molto agli equilibri politici internazionali tra i due partner (Europa e Australia a BMG, Asia e America Latina a Sony) e meno ai vincoli di “parentela” aziendale tra uomini collocati ai diversi gradi della scala gerarchica.
Il nuovo capo dell’area UK/Canada/Australia/Nuova Zelanda/Sud Africa Tim Bowen, per esempio, pur essendo un uomo di provenienza BMG (vedi News) ha appena scelto due ex ufficiali Sony come suoi luogotenenti: Rob Stringer per Regno Unito e Irlanda, Denis Handlin in Australia. Presto dovrebbe essere il turno anche dell’Italia (in lizza ci sono Adrian Berwick, BMG, e Franco Cabrini, Sony; ma non si escludono a priori terzi incomodi): anche se al momento le maggiori attenzioni dei vertici Sony BMG si concentrano sugli Stati Uniti, mercato numero uno in termini di fatturato.
Dall'archivio di Rockol - Dieci gruppi italiani dai quali ci si potrebbe aspettare una reunion
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.