Classifiche UK, cambiano i vertici. Grande debutto di Paul Weller ed Embrace

Sono nuovamente cambiati i vertici delle classifiche discografiche britanniche: interamente nuova la Top 3 dei singoli, due debutti nei primi due posti di quella degli album.

Per quanto riguarda i singoli, esordisce in cima "Call on me" di Eric Prydz, un brano che campiona "Valerie" di Steve Winwood, il musicista che militò nello Spencer Davis Group, nei Traffic e nei Blind Faith. Sulla piazza d'onore entra "Love machine" delle Girls Aloud; per le ragazze si tratta del loro quarto singolo che esordisce al numero due. Infine al 3 emerge "American idiot" dei Green Day; per il trio USA si tratta del miglior risultato mai ottenuto in UK nel corso della carriera. Poi, dal 4 all'8, parata di presenze già note. "My place/Flap your wings" di Nelly scende dal 2 al 4, "Leave (Get out)" di JoJo passa dal 4 al 5, crolla dall'1 al 6 "Real to me" di Brian McFadden, arretra dal 5 al 7 "Baby cakes" dei 3 Of A Kind, indietreggia dal 6 all'8 "Sunshine" di Twista. In occasione del suo secondo album, spunta al numero 9 "You had me" di Joss Stone; chiude al 10 "That girl" dei McFly. Entra al 14 "You'll come 'round" dei veterani (primo singolo: 1968) Status Quo ed al 16 "Angel" degli irlandesi Corrs.


Per quanto riguarda gli album, esplode in prima posizione "Out of nothing" degli Embrace.

Dati come in via d'estinzione, il gruppo dei fratelli McNamara, fondato nel '93, grazie ad una serie di positive concomitanze dimostra d'essere ancora decisamente vitale. Meglio di quanto inizialmente previsto fa "Studio 150", il CD di cover di Paul Weller, che entra sul secondo gradino. "Unwritten" di Natasha Bedingfield, sul trono la scorsa settimana, ripiega nella trincea della terza posizione. Arretra anche, dal 2 al 4, "Songs about Jane" dei Maroon 5. Entra al 5 il primo album dei rapper gallesi Goldie Lookin' Chain, ironicamente battezzato "Greatest hits", mentre "Hopes and fears" dei Keane passa dal 3 al 6. Debutta più o meno dove sempre debutta Ian Brown, cioè al 7, il nuovo album dell'ex Stone Roses, "Solarized". La pubblicazione contemporanea di due CD da parte di Nelly ovviamente non può che non nuocere al posizionamento di entrambi; ecco così che "Suit" si fa strada all'8, mentre "Sweat" si ferma all'11. Buono ma non eccezionale il debutto di "Let's bottle bohemia", secondo capitolo degli irlandesi Thrills: numero 9. Ruzzola infine dal 5 al 10 "Up all night" dei Razorlight, mentre l'omonimo dei Kasabian, "i nuovi Oasis", crolla dal 4 al 14. Da notare anche la frana dell'ultimo album dei Prodigy, che arretra dal 12 al 30, ed il rientro in classifica (numero 37) del veterano "Thriller" di Michael Jackson. Per il disco fondamentale di Jacko una spiegazione c'è: una catena di supermarket, Woolworths, lo sta offrendo a 4 sterline a copia, circa 6 euro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.