Ma The Voice of Italy è un programma in cui la musica conta qualcosa?

Ma The Voice of Italy è un programma in cui la musica conta qualcosa?

Lo scrivevo qui, che mi sono visto (quasi) tutte le prime puntate di The Voice of Italy.
E allora già che c'ero ho visto anche quella di mercoledì 6 aprile.
Un po' meno noiosa delle precedenti, lo ammetto: del resto, era il primo turno di "battles" e c'era il solito gioco al massacro dei talent, chi vince e chi va fuori, che televisivamente funziona comunque.
Ma per tre ore mi sono chiesto: questo è un programma in cui la musica conta qualcosa?
O conta di più far vedere gli abbracci, eccitati o rassegnati, dei parenti dei concorrenti ai loro cari dopo la vittoria o la sconfitta? (E davvero bisogna far partecipare le famiglie a questa messinscena? Ed è possibile che nessuno dei concorrenti si sia presentato orgogliosamente da solo? Tutti mammoni, questi ambiziosi emergenti?).
Ed è possibile che in un programma in cui la musica dovrebbe contare si senta un conduttore annunciare "Canteranno 'Tutta mia la città' nella versione di Giuliano Palma and the Bluebeaters", o "Canteranno 'Spaccacuore' nella versione di Laura Pausini"? Ma scherziamo? "Nella versione di"? Ma non ti vergogni? Ma i tuoi autori non dovrebbero farti dire che "Tutta mia la città" è in origine "Blackberry way", una canzone dei Move, che sono stati una band importante? O farti ricordare che la musica di "Spaccacuore" Samuele Bersani l'ha scritta con Beppe D'Onghia, e che il testo di "Spaccacuore" Samuele Bersani l'ha scritto con Lucio Dalla? (Questo l'ha detto poi Dolcenera, e meno male).
Poi mi sono reso conto che in nessuna occasione, né ieri sera né nelle puntate precedenti, ho sentito presentare i componenti della band. Allora ho aspettato la fine del programma, i titoli di coda, e i nomi dei musicisti li ho visti scorrere velocissimi, ma alla fine del rullo, dopo quelli di tutti gli altri addetti alla trasmissione (truccatori, parrucchieri e Sergio Japino compreso - se non sapete chi è leggetelo qui). E non sono riuscito a leggerne nemmeno uno, di quei nomi. E allora sono andato a cercare sul sito di "The Voice", dove ci sono persino il nome e la fotografia di una certa Angelina, che è la tizia che con aria minacciosa ogni tanto compare verso la fine del programma, e che sarebbe una V-Reporter (nuova figura professionale, evidentemente).
Ho cercato un po' dappertutto, ma i nomi dei musicisti che suonano per accompagnare i concorrenti non li ho trovati. Figuriamoci le facce, le foto. Non ci sono proprio.
E allora ho pensato che magari i musicisti non solo non sono ritenuti abbastanza importanti per essere presentati, ma nemmeno abbastanza importanti da essere nominati sul sito.

E allora ho anche pensato che è abbastanza una vergogna, e mi è venuta voglia di scriverlo.

Franco Zanetti

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.