NEWS   |   Pop/Rock / 31/03/2016

Krist Novoselic (Nirvana) risponde alle critiche di Buzz Osborne (Melvins) al film "Kurt Cobain: montage of heck"

Krist Novoselic (Nirvana) risponde alle critiche di Buzz Osborne (Melvins) al film "Kurt Cobain: montage of heck"

Come alcuni ricorderanno, circa un anno fa Buzz Osborne (Melvins) spese parole tutt'altro che lusinghiere nei confronti del documentario "Kurt Cobain: montage of heck", dedicato appunto al leader dei Nirvana - campioni indiscussi dell'era grunge e alt rock anni Novanta. Osborne definì la pellicola come una "stronzata" e "per lo più fantasia non veritiera" e spiegò anche:

hanno deciso di fare un documentario e lo hanno presentato come svelamento della verità sulla vita di Kurt. Vogliono ritrarlo in un modo che rende il suo aspetto peggiore.

Ora, quasi 12 mesi dopo, giunge una reazione a quelle parole da Krist Novoselic, che dei Nirvana fu il bassista. In un'intervista concessa a "Rolling Stone USA" Novoselic si dimostra molto pacato e comprensivo nei confronti del vecchio amico dei Melvins, tanto da arrivare a dire:

Buzz è fatto così. E' sempre stato così, ma gli vogliamo bene e lo accettiamo per ciò che è. Ha sempre avuto opinioni forti. [...] Non puoi mai sapere cosa dirà, ma lo fa in buona fede ed è un musicista eccezionale. E' stato un car amico per tanti anni. Ed è così.

Nessun cattivo sangue, quindi, fra i due. Anzi, Novoselic è anche presente fra gli ospiti del nuovo disco dei Melvins "Basses loaded" (in uscita il 3 giugno): ha suonato basso e fisarmonica nel brano intitolato "Maybe I Am Amused".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi