Laura Pausini e Paola Cortellesi presentano 'Laura&Paola', il nuovo varietà di Rai 1: 'Mina e Raffaella Carrà rimangono insuperabili' - VIDEOINTERVISTA

Laura Pausini e Paola Cortellesi presentano 'Laura&Paola', il nuovo varietà di Rai 1: 'Mina e Raffaella Carrà rimangono insuperabili' - VIDEOINTERVISTA

"La nostra intenzione è quella di fare un varietà, il varietà classico. Ci piaceva ripercorrere un genere che in questo momento non è in auge perché ci sono altri tipi di format più forti o gettonati. E' un tentativo e speriamo di proporre qualcosa di giusto. Essendo molto legate alla tradizione, vogliamo fare qualcosa di iper-tradizionale: forse la cosa più moderna che si possa fare oggi è tornare alla tradizione": così Laura Pausini e Paola Cortellesi presentano "Laura&Paola", il nuovo programma di Rai 1 che le vede impegnate in qualità di conduttrici. Lo spettacolo della cantante romagnola e dell'attrice romana, che debutterà venerdì 1° aprile alle 21.20 in diretta sul primo canale Rai dagli storici Studios De Paolis di via Tiburtina a Roma, è ispirato ai varietà che hanno fatto la storia della RAI tra gli anni '60 e '70 e in particolar modo a "Milleluci", lo show condotto da Mina e Raffaella Carrà nel 1974 e diretto da Antonello Falqui (che lo ideò insieme a Roberto Lerici): non a caso, la Pausini e la Cortellesi avevano inizialmente pensato di intitolare il loro programma "Duemila luci".


Attenzione, però: si parla di "ispirazione", non di tentativo di emulazione dello storico varietà di Mina e della Carrà. La cantante e l'attrice, infatti, mettono subito le mani avanti: "Non possiamo rifare 'Milleluci'. Per sfortuna nostra, io non sono Mina e Paola non è la Carrà", dice la cantante. E l'attrice aggiunge: "'Milleluci' faceva parte di un'epoca meravigliosa che non può ritornare: erano altri tempi. Se ci avviciniamo a 'Milleluci' è solo perché ci piace quel tipo di spettacolo. Il paragone ci pesa, perché Mina e Raffaella Carrà sono due grandi star ineguagliabili, così come restano ineguagliabili i loro ospiti, tutte grandi personalità del cinema e della musica italiana".

Caricamento video in corso Link


Le successive due puntate del programma andranno in onda l'8 e il 15 aprile, sempre in diretta dagli Studios De Paolis e sempre su Rai 1 a partire dalle 21.20. Il filo conduttore delle tre serate sarà "la narrazione umana e professionale di Laura e Paola, dall'infanzia alla maturità". I racconti, i ricordi e gli aneddoti saranno intervallati da momenti di spettacolo: così come Laura Pausini proporrà gran parte del suo repertorio, Paola Cortellesi porterà i suoi personaggi e i suoi monologhi.

"Laura&Paola" è prodotto da Ballandi Multimedia, la società di Bibi Ballandi, e da F&P Group; la direzione artistica del programma è affidata a Giampiero Solari. Il programma è scritto da Paola Cortellesi, Laura Pausini, Furio Andreotti, Gianluigi Attorre, Paolo Biamonte, Giorgio Cappozzo ed Ennio Meloni: "E' uno show scritto. E in un periodo come questo, dove gran parte dei programmi televisivi sono basati sull'improvvisazioni, questo è un valore aggiunto", dice Claudio Fasulo, alla guida della struttura intrattenimento di Rai 1. La regia è di Cristiano D'Alisera e le coreografie sono di Jonathan Redavid.

L'idea del programma è nata due anni fa, durante lo speciale televisivo "Stasera Laura - Ho creduto in un sogno", la registrazione del concerto tenuto dalla Pausini al teatro Antico di Taormina durante una tappa del tour del ventennale della sua carriera. Tra gli ospiti del concerto-evento c'era anche Paola Cortellesi, che fu protagonista di un siparietto comico che la vide cantare insieme alla voce di "Simili" "Non mi chiedermi" (la canzone scritta dall'attrice insieme Rocco Tanica e Frankie Hi-NRG, nel 2004), alcune canzoni dello Zecchino d'oro e il singolo della Pausini "Se non te". A proporre alle due di realizzare un programma insieme, all'epoca, fu l'ex direttore generale di Rai1 Giancarlo Leone, che da qualche settimana ha lasciato il posto ad Andrea Fabiano: "Sono tanti anni che Bibi Ballandi mi proponeva di fare qualcosa in tv", spiega Laura Pausini, "ora è arrivato il momento, ma è arrivato perché c'è Paola con me. Senza di lei non avrei mai accettato. E' un'avventura nuova per me e la prendo come tale: ho voglia di imparare cose nuove. Non è stato facile incastrato i nostri tempi liberi. Già lo scorso aprile avevamo provato a buttare già qualche idea, poi però siamo state prese dai nostri impegni e abbiamo lasciato tutto in sospeso". Le fa eco la Cortellesi: "Per me non sarebbe stato possibile affrontare quello che è il mio genere preferito se non fossi stata al fianco di Laura".

Il programma avrà ogni settimana alcuni ospiti: quelli della prima puntata saranno i cantanti Marco Mengoni, Andrea Bocelli e Noemi e gli attori Raoul Bova e Fabio De Luigi, i quali raggiungeranno le due conduttrici per alcune gag. "Complicità e amicizia sono le parole chiave di questo spettacolo. Abbiamo chiamato amici e colleghi e li abbiamo invitati a giocare, a mettersi in gioco con noi. Proprio come si fa nel varietà. Dovranno essere autoironici, perché mettersi in gioco vuol dire anche prendersi in giro", dicono le due conduttrici. Si parla inoltre di Renato Zero come ospite della seconda puntata proprio l'8 aprile, infatti, il cantautore romano consegnerà al mercato il suo nuovo album "Alt". E tra gli ospiti della seconda o della terza puntata potrebbe esserci addirittura Fiorello: la partecipazione dello showman alla prima puntata appare improbabile in quanto proprio venerdì 1° aprile il comico sarà impegnato con il suo spettacolo "L'ora del Rosario" a Lecce; e tuttavia, se si dà un'occhiata al calendario del tour di Fiorello, si notano come giorni liberi sia l'8 che il 15 aprile.

A proposito di musica: a fare da cornice al programma ci sarà un'orchestra diretta da Paolo Carta, compagno e chitarrista di Laura Pausini: "Giocherà un ruolo importante riproponendo capitoli di musica conosciuti al grande pubblico ma anche composizioni inedite scritte appositamente per questo spettacolo. Un viaggio attraverso stili e generi diversi: dal musical al pop internazionale, dal rock alla musica leggera italiana", viene detto in merito al contributo dell'orchestra.

"Laura&Paola" potrebbe fare da preludio ad una futura e nuova collaborazione tra la cantante e l'attrice. "Un Festival di Sanremo insieme come conduttrici, come lo vedreste?": "A Sanremo ci sono andata sempre per cantare, sono nata lì e quel palco è l'unico posto che mi fa paura. Da un lato mi piacerebbe, certo, ma dall'altro penso che non riuscirei a reggere l'impatto emotivo", dice a Rockol la cantante romagnola, a cui fa eco la Cortellesi: "Da contratto siamo conduttrici, ma in realtà facciamo cose ben diverse nella vita. Io recito e Laura canta".

Lo show è stato anticipato, negli scorsi giorni, da alcuni divertenti spot scritti da Paola Cortellesi e mandati in onda su Rai1, i quali hanno visto la cantante e l'attrice mettere in scena alcune gag insieme ai volti di punta della rete ammiraglia Rai: Antonella Clerici, Carlo Conti, Cristina Parodi, Marco Liorni, Gigi Marzullo, Flavio Insinna, Francesco Giorgino, Milly Carlucci, Bruno Vespa, ma anche Paolo Fox, Fabrizio Frizzi e Massimo Giletti.

(di Mattia Marzi)
















 

Dall'archivio di Rockol - Live @ Circo Massimo, 21 luglio 2018
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
26 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.