Amici, Morgan attacca X Factor e la discografia: "Un'assoluta porcheria"

Amici, Morgan attacca X Factor e la discografia: "Un'assoluta porcheria"

A margine della conferenza stampa di presentazione del serale di Amici 15, di cui vi riferiremi  più tardi, non è stato solo svelato il ruolo che Morgan svolgerà nel programma, ma il cantante ha (nuovamente) attaccato il talent di cui è stato a lungo giudice, ed in particolare il ruolo delle case discografiche nella gestione dei cantanti.

Il già frontman dei Bluvertigo si è così espresso:

"Parlo della mia esperienza: le case discografiche hanno gestito molto male quello che gli è stato dato. E' assoluta porcheria: in quel talent lì, al momento dell'iscrizione, i concorrenti si legano contrattualmente ad una casa discografica. Su 30.000 persone ne viene fuori solamente uno, se viene fuori. Ma chi è che poi li butta sul mercato? I signori discografici. E ogni anno vorrebbero che si buttasse giù il 'vecchio' per far posto al 'nuovo'. Gli va bene che Michele Bravi e Chiara Galiazzo non abbiano fatto più niente. E' una policy internazionale: lo fanno apposta"

Gli ha fatto eco J-Ax, fino all'anno scorso coach a The Voice:

"Non cerco un colpevole. Penso che questi format, che sono nati fuori dall'Italia, vengono concepiti in contesti diversi: l'Inghilterra e gli Stati Uniti hanno un mercato diverso rispetto all'Italia. Non voglio parlare male del passato. La situazione di Morgan era migliore della mia: almeno, da X Factor usciva qualcosa. Dove ero io, invece, non usciva niente".

Sanremo 2020 Morgan: "Bugo voleva solo il successo, so che cosa vuol dire fare spettacolo"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
20 lug
Morgan in concerto
Ospite di: Renzo Rubino
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.