Mick Jagger è "molto turbato" per non avere rivisto Bowie prima della morte

Mick Jagger è "molto turbato" per non avere rivisto Bowie prima della morte

Mick Jagger, frontman dei Rolling Stones, in una recente intervista rilasciata alla testata britannica "The Mirror", ha parlato dei suoi rapporti con David Bowie, esprimendo grande rammarico per averlo perso di vista e non essere rimasto in contatto con lui. Anzi, ha anche detto essere rattristato dal fatto di non averlo incontrato un'ultima volta prima che il Duca Bianco passasse a miglior vita, sconfitto dal cancro.

La voce degli Stones ha detto:

Stavo sentendo il suo disco ["Blackstar" - ndr] prima che uscisse e prima che lui morisse. E ho pensato che dovevo mettermi in contatto con lui, dato che non lo vedevo da tantissimo tempo. Ma lui è morto appena dopo. Sono rimasto molto turbato.

Jagger ha anche spiegato di essere stato all'oscuro della malattia contro cui Bowie stava combattendo. E ha aggiunto:

Quello che stava passando deve essere devastante. Ma continuare ad andare avanti e fare un lavoro così buono fino alla fine è un gesto encomiabile.

Bowie e Jagger, come noto, collaborarono nel 1985 e fecero uscire il fortunatissimo singolo "Dancing in the street" in duetto (il pezzo fu scritto da Marvin Gaye e portato alla fama, in prima battuta, da Martha and the Vandellas nel 1964). Il singolo di Jagger e Bowie venne inciso per raccogliere fondi per la campagna Live Aid ed ebbe un grande successo commerciale, grazie anche al video girato da David Mallet e ambientato nei Docklands di Londra.

Sulla natura dell'amicizia che - soprattutto nella prima metà degli anni Settanta - ha legato Jagger e Bowie, da decenni circola un gossip secondo cui, nel 1973, l'allora moglie del Duca Bianco Angie Bowie avrebbe trovato le due star a letto insieme. Ancora nel 2013 Angie (che ha divorziato da David nel 1980, dopo 10 anni di matrimonio) è tornata sull'episodio e ne ha parlato con un giornalista del tabloid inglese "The Sun".

La donna ha detto:

Arrivai a casa e la mia assistente era in cucina che se la rideva. Mi disse: "Non ci crederai mai. David e Mick Jagger". Io le dissi: "Aspetta, metti su l'acqua per il tè". Salii al piano di sopra, bussai alla porta e dissi: "Buongiorno! Siete pronti per la colazione, ragazzi?". Entrai nella stanza da letto e David era lì con tutti quei cuscini e piumoni addosso e all'altro lato del letto vedevo una gamba di Mick che usciva dalle coperte. Dissi loro: "Ragazzi, avete passato una bella nottata?". Erano così in preda ai postumi di sbronza che non riuscivano quasi a parlare. Mi fecero pena.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.