David Bowie, Lorde e i loro incontri: 'Diceva che è il futuro della musica'

David Bowie, Lorde e i loro incontri: 'Diceva che è il futuro della musica'

Nell'ultima fase della sua carriera, David Bowie ha avuto più volte la possibilità di mettersi al servizio di artisti più giovani di lui in qualità di produttore: band importanti come i Foo Fighters, i Red Hot Chili Peppers e i Coldplay hanno provato a bussare alla porta dell'iconico artista britannico, ma Bowie ha preferito non aprirla. E tuttavia, il cantautore aveva lasciato intendere di avere alcune preferenze in materia di "nuova generazione": con l'ultimo album "Blackstar", ad esempio, si è esplicitamente ispirato - tra le altre cose - al suono della band hip hop sperimentale statunitense dei Death Grips e a quello del rapper Kendrick Lamar.

Tra i vari artisti della "nuova generazione" molto apprezzati da David Bowie c'era, come noto, anche Lorde: nel 2014, la cantautrice neozelandese disse in un'intervista di aver incontrato il Duca Bianco a New York, alla festa dell'attrice Tilda Swinton. All'epoca, Lorde dichiarò:

"Ci siamo messi a parlare tenendoci per mano e guardandoci negli occhi. E intanto ero lì a dirmi che quella era la mano di David Bowie, e a chiedermi cosa stessi facendo. Una follia, e un momento bellissimo".



A ribadire che Bowie nutriva una grande stima nei confronti della giovanissima collega è, ora il pianista Mike Garson, per molto tempo collaboratore dell'artista; in un'intervista concessa a Periscope, Garson ha fatto sapere che Bowie vedeva in Lorde il "futuro della musica":

"A David piaceva molto Lorde e lui vedeva in lei il futuro della musica. Hanno passato alcuni momenti insieme. Lei era quella giusta, secondo David, secondo alcuni membri della sua famiglia e anche secondo il suo management".



Lorde, lo ricordiamo, in occasione della sua esibizione sul palco dei Brit Awards 2016 ha omaggiato il compianto David Bowie proponendo una cover di "Life on Mars?" - qui il video.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.