AC/DC, voci: Brian Johnson si sente 'silurato' dal gruppo per i problemi all'udito. Un amico: 'Non l'hanno nemmeno chiamato'

AC/DC, voci: Brian Johnson si sente 'silurato' dal gruppo per i problemi all'udito. Un amico: 'Non l'hanno nemmeno chiamato'

Ci sono tensioni, nei colossi dell'hard rock dell'emisfero sud già fiaccati da un paio di stagioni che hanno visto uscire di scena prima il chitarrista Malcolm Young (per ragioni di salute) e poi il batterista Phil Rudd, rimasto invischiato in una torbida vicenda legale? Che gli AC/DC accusassero il colpo inferto dai medici al frontman Brian Johnson, al quale i dottori hanno imposto l'immediato stop alle attività musicali dal vivo pena la perdita definitiva dell'udito, era probabile, ma che l'ultima traversia vissuta dal gruppo potesse far esplodere malumori interni alla formazione in pochi se l'aspettavano.

Per il momento, ovviamente, di dichiarazioni ufficiali circa il destino delle restanti date del tour in supporto a "Rock or bust", che potrebbero essere onorate con l'aiuto di un rimpiazzo al microfono ancora da identificare (ma per il quale sono già arrivate un paio di candidature), non se ne sono registrate. Jim Breuer, comico e amico piuttosto intimo di Johnson, nonché titolare del podcast The Metal in Me, dopo aver sentito la voce di "Back in Black", ha dipinto un quadro piuttosto a tinte fosche: in sostanza, lo stop al cantante e la conseguente scelta di continuare con un sostituto non sarebbe stata una decisione maturata collegialmente all'interno della band, ma una scelta alla quale Johnson è stato messo di fronte a giochi già fatti.


"Questo è quello che so: non ho tutte le informazioni, e ho sentito solo una campana. [Johnson] ha detto di averli chiamati per metterli al corrente [della situazione]: 'Questo è quello che hanno detto i dottori, ma ragioniamoci un attimo. Vediamo cosa succede, magari non è così grave come dicono'. Poi letteralmente il giorno dopo sui giornali ha trovato scritto: 'Tour degli AC/DC cancellato, Brian Johnson sta perdendo l'udito'. Poi mi ha detto: 'Sai una cosa? Ho proprio voglia di finire il tour e fare qualche concerto. Credo si possa fare'. Poi si è visto recapitare al suo indirizzo tutto il bagaglio che si era portato dietro in tour. Non l'hanno neppure chiamato. Niente 'come vanno le orecchie? come stai? che succede? tutto bene?'. Boom. Ecco la tua merda, piacere di averti conosciuto. Dal gruppo non gli hanno detto niente. A lui pare di aver sentito che loro un sostituto ce l'hanno già, devono solo annunciarlo. Tipo che [il tour] da 'cancellato' è diventato una specie di karaoke con ospiti speciali. L'ha detto: 'Mi sono sentito silurato'"


Sempre secondo Breuer Johnson, ormai nelle fila degli AC/DC, si sentirebbe ancora come una sorta di session man, mai considerato vera e propria parte della band come lo scomparso suo predecessore Bon Scott.

Il gruppo, per il momento, non ha commentato quando emerso.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.