Morte di Keith Emerson, parla la compagna: 'Si è ucciso perché aveva paura di deludere i suoi fan'

Mari Kawaguchi, la compagna del tastierista e co-fondatore del trio di "Lucky Man", ha spiegato (confermando quando già trapelato in un primo momento) al britannico Telegraph quelle che potrebbero essere le ragioni dell'estremo gesto di Keith Emerson, la cui scomparsa - avvenuta lo scorso venerdì, 11 marzo - sarebbe da imputare a un singolo colpo di arma da fuoco alla testa, quasi sicuramente autoinflitto: come già spiegato, l'artista soffriva di una patologia nervosa degenerativa che lo stava progressivamente privando del controllo della mano destra. Una vera e propria condanna, ha osservato la Kawaguchi, per un virtuoso dello strumento:

"Non voleva deludere i suoi fan: era un perfezionista e il pensiero di non poter più suonare alla perfezione lo rendeva depresso, nervoso e ansioso"

La condizione che stava affliggendo Emerson, purtroppo, non era una novità:

"La mano e il braccio destro gli stavano dando problemi da anni. Si era operato qualche anno fa ma il dolore e le complicazioni ai nervi della mano destra stavano peggiorando. Aveva in programma dei concerti in Giappone e nonostante [la produzione] gli avesse assicurato la presenza di un tastierista di supporto, lui era comunque preoccupato. [...] Aveva letto delle critiche online, e lui aveva un animo sensibile. Qualcuno aveva commentato qualcosa come: 'Vorrei decidesse di smettere di suonare...'"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.