Francesco Guccini in ospedale in Polonia per un incidente durante la visita ad Auschwitz: frattura a una spalla

Francesco Guccini in ospedale in Polonia per un incidente durante la visita ad Auschwitz: frattura a una spalla

Il cantautore di Pavana è stato visitato presso l'ospedale di Oswiecim, in Polonia, in seguito a un piccolo incidente occorso durante la visita al sito che ospitò il campo di concentramento di Auschwitz, dal quale Francesco Guccini mutuò parte del titolo di una delle sue più celebri canzoni scritta ormai mezzo secolo fa: come riferisce l'edizione online di Repubblica, l'artista settantacinquenne - partito ieri dal binario della memoria della Stazione Centrale di Milano insieme a 400 studenti di scuole medie e superiori - sarebbe caduto, fortunatamente senza riportare conseguenze serie.

L'edizione online della Stampa, qualche ora dopo i primi lanci d'agenzia, ha intervistato la regista Nene Grignaffini, una delle accompagnatrici del cantante, che ha parlato di una "frattura composta a una spalla": "L'omero ha subito un danno, ma non è nulla di preoccupante. Tornato in Italia deciderà se portare un tutore o farsi operare".

”Auschwitz” raggiunse il mercato per la prima volta nel 1966, nella versione regitrata dall'Equipe 84 e pubblicata come lato B del 45 giri che aveva come lato A “Bang bang”, cover dell’omonima canzone interpretata da Cher scritta dall’allora marito della cantante Sonny Bono. Guccini inserì il brano nel suo album d’esordio “Folkbeat n.1”, pubblicato nel marzo dell'anno successivo.

Leggi anche: "La canzone del bambino nel vento (Auschwitz)" di Francesco Guccini e quell'errore perpetuato nelle riproduzioni del testo. ASCOLTA

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.