Rock e sessismo, quando è la star a dire basta (1 / 12)

Leggi anche: lo speciale di Rockol per l'8 marzo

Nonostante il luogo comune che vorrebbe il mondo della musica colto ed emancipato e quindi (teoricamente) immune a fenomeni come sessismo e discrimazioni di genere, purtroppo anche nell'ambiente discografico certi stereotipi sono duri a morire. Le rockstar - le donne come gli uomini, consapevoli del potere e dell'ascendente sul pubblico proprii del loro ruolo - fortunatamente stanno facendo della lotta al sessismo uno dei temi più frequentati in interviste e uscite pubbliche.

 

Janelle Monae, per esempio, fu molto chiara con l'NME riguardo la sua esperienza nello showbiz:

"Ho incontrato il sessismo in discografia, ma non mi vedo come vittima. Credo che certa gente non abbia avuto di meglio. Certi atteggiamenti sono passati, e ora vengono accettati, e spetta alle donne non accettarli. E io voglio essere d'esempio: non permetto a nessuno di opprimermi" 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.