Kanye West, gaffe 'digitale': beccato su Twitter su un sito per scaricare software illegalmente

Kanye West, gaffe 'digitale': beccato su Twitter su un sito per scaricare software illegalmente

Proprio lui. Da sempre alfiere della battaglia per l'equa retribuzione degli artisti da parte dei servizi di streaming, tanto da essere stato uno dei primi sostenitori di Tidal, il servizio artist-friendly fondato da Jay-Z e pensata da musicisti per musicisti. Uno che ai pirati informatici non ha mai concesso niente. Kanye West, questa volta, l'ha fatta davvero grossa: nelle prime ore della mattina di oggi Yeezus ha postato sul proprio account Twitter uno screenshot del suo computer. Una mossa all'apparenza innocua, uno dei tanti aggiornamenti che le star, quotidianamente, offrono ai propri fan.

Non tutti, però, si sono limitati a prendere atto delle sue quotidiane preferenze musicali - nello specifico, "Death with dignity" di Sufjan Stevens: qualcuno ha prestato attenzione anche alle altre finestre del browser aperte sul computer del rapper, sorprendendolo intendo nel download illegale (su Pirate Bay Torrent) di Serum, emulatore digitale di sintetizzatore in vendita a circa 180 dollari americani.



Lo scivolone non è sfuggito al collega Deadmau5, anche lui tra i fondatori di Tidal, che non ha mancato di riprendere - nemmeno troppo bonariamente - il cantante:


"Ma che cazzo, Kanye. Non riesci a comprarti Serum? Cazzone..."


Evidentemente, quando si accusano oltre cinquanta milioni di dollari di debiti, ogni centesimo diventa importante...

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.