27 anni fa moriva Serge Gainsbourg: da 'Je t'aime moi non plus' a 'Requiem pour un con', le sue canzoni più famose (1 / 10)

27 anni fa moriva Serge Gainsbourg: da 'Je t'aime moi non plus' a 'Requiem pour un con', le sue canzoni più famose

Si può partire anche dall'aneddotica spicciola, tanto per alleggerire: se credete che gente come Keith Richards o Lemmy Kilmister abbia visto e fatto (soprattutto fatto) di tutto, che ne dite di uno che ha iniziato la sua carriera con appuntata sul petto la stella gialla a sei punte nella Francia occupata, per intestarsi nei decenni a venire alcune della pagine del pop (e del rock, e del funk, e della canzone d'autore) più belle mai scritte, stando con le donne più belle del mondo, vincendo un Eurofestival (con "Poupée de Cire, Poupée de Son", cantata da France Gall), costringendo un Papa (Paolo VI) a emettere una scomunica (indirizzata al produttore di "Je t'aime, moi non plus"), facendosi venire in infarto a quarant'anni senza rinunicare alle Gitanes senza filtro per morire a sessant'anni consumato dalla cirrosi?

L'immagine bohémien era una delle tante maschere che Serge Gainsbourg amava indossare per ammaliare il pubblico. Una sorta di marchio di fabbrica, più funzionale alla sua carriera da entertainer che alla costruzione del suo mito, perché Lucien Ginsburg - questo il suo nome all'anagrafe - di doping per alimentare la sua leggenda non aveva bisogno, nemmeno quando era vivo. Autore e musicista eclettico e quanto mai versatile, anticipatore di tendenze, artista sopraffino, Gainsbourg, pur avendone tutte le ragioni, non è mai caduto nella trappola di innamorarsi di sé stesso diventando un cliché, sforzandosi - anche quando, ormai, la malattia l'aveva praticamente annichilito - di mettersi in perennemente in discussione, sfuggendo ad ogni etichetta, anzi divertendosi come un matto a mischiare il sacro (il jazz, Boris Vian, Paul Klee, Chopin) al profano (il cinema di serie B, la pubblicità, le boutade ad effetto).

Nel giorno che segna il ventisettesimo anniversario della sua morte, avvenuta il 2 marzo del 1991, ricordiamo il grande Serge Gainsbourg con una selezione della sue canzoni più famose. Buon ascolto! (continua)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.