Yoko Ono dimessa dall'ospedale

Yoko Ono dimessa dall'ospedale

Yoko Ono, artista e musicista di origine giapponese e compagna di John Lennon, è stata dimessa dall'ospedale newyorkese in cui era stata ricoverata. Il figlio Sean Ono Lennon già aveva rassicurato tutti via Twitter spiegando che la madre soffriva di sintomi influenzali e una forte disidratazione (un quadro clinico, dunque, ben diverso e molto gestibile, rispetto alle voci che la volevano vittima di un ictus), ma ora ha ufficialmente comunicato che la Ono è tornata a casa ed è stata dimessa:

Grazie ancora per l'interesse di tutti. Ora lei è a casa e fa le sue solite cose. Alla fine era solo influenza. Probabilmente mi farò il vaccino antinfluenzale ora...

La Ono, ottantatreenne, venerdì 26 febbraio - su consiglio del suo medico curante - si è recata presso l'ospedale Mount Sinai West Hospital di Manhattan. E' stata trattenuta per accertamenti e per definire una terapia per circa 24 ore.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.