Yoko Ono: "Non ho responsabilità per lo scioglimento dei Beatles". Ah, se lo dice lei...

Yoko Ono: "Non ho responsabilità per lo scioglimento dei Beatles". Ah, se lo dice lei...

Sono fatti accaduti alla fine degli anni Sessanta, ormai 47 anni fa, eppure c'è ancora qualcuno che ha voglia di tornarci sopra. Del resto, la storia del rock è fatta anche di questo. Adesso Yoko Ono - entrata da pochi giorni nel suo ottantaquattresimo anno d'età - ha sentito il bisogno di affermare un concetto che, francamente, secondo tutti gli storici del rock è tutto meno che condivisibile.
Magari i Beatles erano già in un periodo di difficoltà, probabilmente la loro relazione interpersonale si stava già deteriorando per varie ragioni (la frustrazione di George Harrison, la morte di Brian Epstein, la vocazione autoritaria di Paul McCartney), e certamente la decisione di John Lennon (e Yoko Ono) di incaricare Allen Klein della gestione dei loro affari è stata una causa determinante nel mettere tre Beatles contro il quarto (Paul).

Ma, insomma, Yoko Ono, i suoi comportamenti bizzarri, certamente avallati da Lennon, la presenza ingombrante della sua figura anche in studio di registrazione, dove i Beatles non avevano mai ammesso nessun esterno al loro "cerchio magico" (lo stesso Epstein non era bene accetto ad Abbey Road), hanno messo un carico da undici su una situazione già difficile di suo.
La dichiarazione di Yoko Ono, dunque, suona un po' come una excusatio non petita. Ovvio: fa parte, oppure addirittura è il coronamento, di una lunga operazione di revisionismo storico, avviata già da parecchi anni, tesa a rivalutare (o perlomeno a "ripulire") l'immagine pubblica dell'artista giapponese.
Ma il punto vero è: la storia non si fa con i se e con i forse. Non sappiamo cosa sarebbe successo se Lennon non avesse incontrato Yoko Ono e non se ne fosse invaghito. Il fatto è che l'ha incontrata: e poi le cose sono andate come sono andate, e come centinaia di libri e migliaia di articoli di giornale le hanno raccontate. E i fatti e le testimonianze, molte delle quali di prima mano, non si cancellano con una autocertificazione di non responsabilità.

Signora Ono, lei ha fatto la sua parte: magari è passato tanto tempo e non se lo ricorda più nei dettagli. Forse farebbe bene a rinfrescarsi la memoria o, meglio, a lasciar perdere l'argomento...
(fz)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.