NEWS   |   Pop/Rock / 15/02/2016

Blink-182 come i Green Day: scartano tutti i brani registrati per il nuovo album e ricominciano da capo

Blink-182 come i Green Day: scartano tutti i brani registrati per il nuovo album e ricominciano da capo

Il nuovo disco della band pop punk statunitense sarebbe potuto uscire già lo scorso anno: era tutto pronto, i Blink-182 avevano registrato, insieme a Matt Skiba (subentrato a Tom DeLonge), un totale di 16 brani. Ma... Il progetto è stato mandato in fumo. Perché? Perché tutte le canzoni sono state scartate e la band ha deciso di azzerare le registrazioni, tornando in studio (una cosa del genere la fecero, nel 2004, i Green Day - prima di pubblicare l'album "American idiot", il gruppo guidato da Billie Joe Armstrong registrò qualcosa come 20 canzoni per un album intitolato "Cigarettes and valentines", poi scartate). A rivelarlo è stato il batterista Travis Barker a margine di un'intervista concessa ai microfoni di radio KX 93.5, nella quale ha pure parlato di quello che rappresenta per lui il nuovo album dei Blink:

"E' il miglior materiale che abbiamo scritto negli ultimi anni. Da tempo non provavo eccitazione nel lavorare ad un nuovo album dei Blink. Ci sono dentro al 120%. A che punto sono le lavorazioni? Diciamo che il nuovo disco è completo al 70-80%".

Potete ascoltare l'intervista proprio qui sotto:




 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi