Comunicato Stampa: Elio e le Storie Tese inaugurano la stagione del Nautilus

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


SERATA D’INAUGURAZIONE DELLA STAGIONE
2004/05 DEL NAUTILUS DI CARDANO AL CAMPO SABATO 25 SETTEMBRE
ELIO E LE STORIE TESE IN CONCERTO

Il Nautilus è un luogo storico dell’intrattenimento dell’alto milanese. Ha più di 30 anni di vita ed è stato punto di riferimento per il divertimento di intere generazioni, nel tempo il Nautilus è stato discoteca, luogo di feste private, discobar e da qualche anno si è trasformato in un grande spazio concerti.
Al Nautilus infatti negli ultimi anni sono passati tutti i maggiori gruppi della musica italiana e alcuni di livello internazionale.
La festa di apertura è affidata ad uno dei gruppi che più di ogni altro sanno creare un atmosfera goliardica durante i loro show: gli Elio e le Storie Tese. E’ il primo appuntamento della stagione 2004/05, il 2 ottobre sarà la volta degli Africa Unite, la formula è sempre la stessa, concerto e discoteca rock, con tre sale adibite a dj set (feat. Radio lupo Solitario) reggae, metal e “rock a 360°”. Di seguito alcuni cenni biografici su Elio e le Storie Tese.

Elio e le Storie Tese nasce a Milano nel 1980. All'inizio Elio, oltre a cantare, è anche il chitarrista del gruppo poi, quando nell'84 arriva una delle migliori chitarre rock della piazza milanese, Cesareo, preferisce dedicarsi a fare il frontman a tempo pieno con misuratissime incursioni di flauto traverso.
Nel 1992, all'inizio per volontà di Elio e, ben presto, per acclamazione, entra a far parte della band (pur rimanendo, come dice Elio, "un artista a sé") Mangoni, compagno di classe di Elio al liceo, sarà uno degli elementi aggiunti del gruppo, con le sue incursioni da “supergiovane”. Nel 1990 stabiliscono il record mondiale dell'epoca per la canzone più lunga, suonando dal vivo per 12 ore di seguito lo stesso brano, "Ti Amo", con testo inventata Elio al momento.
Nel 1992 il loro singolo "Pipppero", con la partecipazione de "Le Mystère des voix bulgares", è primo in classifica per sei settimane.

Nel 1996 partecipano al Festival di San Remo che vincono piazzandosi al secondo posto con "La terra dei cachi", brano che è primo in classifica per 8 settimane.

Nel 1999 vengono premiati a Dublino come "Best Italian Act" agli European Music Awards di MTV. Tutti gli album da loro pubblicati sono diventati "Disco D'Oro" in Italia. Elio e le Storie Tese nel tempo hanno aperto un sito internet (Virgelio), conducono una trasmissione radiofonica, scritto un libro (appena uscito) e soprattutto, primi in Italia, mettono in vendita i dischi nati dalle registrazioni dei loro concerti, il titolo di questi bootleg? “Ho fatto due etti e mezzo, lascio?”, in pieno Elio-style….per saperne di più sulle tantissime produzioni discografiche della band, ecco il link: www.elioelestorietese.it/?page=disco/index.



Per raggiungere il Nautilus: Autostrada Milano-Laghi; direzione Malpensa, uscita Cardano al Campo/Casorate.

Ingresso 13 € (dopo l’01.00 ingresso € 10,00 con consumazione; chiusura ore 04.00)

apertura cancelli ore 22.00 inizio concerto ore 23.00
Informazioni al pubblico: Cardano al Campo, via Giovanni XXIII 152; Info: 0331262061; info@disconautilus.com

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.