Charli XCX e Mr. Oizo condividono il video per "Hand in the fire"... e c'è anche il pupazzo Flat Eric - GUARDA

Charli XCX e Mr. Oizo condividono il video per "Hand in the fire"... e c'è anche il pupazzo Flat Eric - GUARDA

Il recente EP firmato dal produttore e regista francese Quentin Dupieux (alias Mr. Oizo) intitolato "Hand in the fire" contiene un brano inciso insieme a Charli XCX - l'artista britannica di "Sucker". Si tratta della title track, che ora ha anche un video ufficiale.

Il clip (diretto da Meat Dept.) vede un grande ritorno in veste di star: il pupazzo Flat Eric, che molti ricorderanno nel video di Mr. Oizo "Flat beat", ma soprattutto in una fortunatissima campagna pubblicitaria di fine anni Novanta ideata per promuovere pantaloni di una storica marca di abbigliamento statunitense. Nel video Flat Eric, alla guida di una decapottabile, flirta con una controparte femminile, anch'essa intenta a guidare un'auto.

Mr. Oizo al momento è al lavoro per concludere un nuovo disco che dovrebbe uscire più avanti nell'annata.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.