Usa, da oggi la RIAA conteggia anche lo streaming degli album: i dati avranno valore per le certificazioni

La RIAA, Recording Industry Association of America (equivalente della nostra FIMI), ha annunciato che a partire da oggi, lunedì 1° febbraio, nel conteggio dei dati necessari per assegnare le certificazioni d'oro e di platino agli album musicali verranno tenute in considerazione anche le riproduzioni degli stessi album sulle piattaforme di streaming. Ma, attenzione, una riproduzione in streaming non equivale ad un disco venduto: 1.500 streaming avranno il valore di un album venduto.

Il presidente della RIAA, Cary Sherman, ha detto in un comunicato stampa:

"Per quasi sei decenni, che si sia trattato di vinile, cd, download o, adesso, lo stream, le certificazioni d'oro e platino si sono adattate a riconoscere i parametri di riferimento di successi in un mercato musicale in continua evoluzione. Sappiamo che l'ascolto della musica, sia per gli album che per i singoli, è alle stelle, ma questa tendenza non aveva mai trovato riscontro nelle nostre certificazioni. Includere la musica in streaming è il naturale prossimo passo per la continua evoluzione dell'assegnazione delle certificazioni d'oro e di platino, permettendo alla RIAA di premiare in maniera completa il successo degli album degli artisti contemporanei".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.