Bono (U2) e Iggy Pop ricordano David Bowie; in arrivo le ristampe su vinile dei suoi album usciti fra il 1969 e il 1973

Bono (U2) e Iggy Pop ricordano David Bowie; in arrivo le ristampe su vinile dei suoi album usciti fra il 1969 e il 1973

Il frontman degli U2, Bono, ha scritto un sentito e accorato tributo in occasione della morte di David Bowie. Il cantante ha infatti concesso all'edizione statunitense di "Rolling Stone" un pezzo in cui racconta la sua passione per il Duca Bianco e alcuni ricordi dei loro incontri.

Bono scrive:

[Bowie] impersonava la mia idea di rockstar.

Il cantante irlandese poi spiega:

Mi piacerebbbe considerarmi un amico di David, ma in realtà sono sempre stato più un suo fan. Lui venne a trovarci mentre mixavamo "Achtung Baby" e - ovviamente - è stato lui a farci conoscere Berlino e gli Hansa Studios.

Bono racconta anche che Bowie andò - con la figlia - a vedere il musical "Spider-Man: Turn Off the Dark", prodotto dal cantante:

Mi fece avere un messaggio in cui spiegava i motivi per cui non gli era piaciuto. E tutto quello che notò fu davvero di aiuto, perché eravamo all'inizio delle rappresentazioni.

Anche Iggy Pop, il padrino del punk, è stato assoldato da "Rolling Stone USA" per scrivere il proprio ricordo di Bowie. L'Iguana fra le altre cose ha scritto:

Ho imparato tanto da lui. Lui mi ha fatto conoscere i Ramones, i Kraftwerk e Tom Waits. Ed era anche un tipo rigoroso. Se vedeva in un altro artista qualcosa che gli piaceva, se questo non sfruttava la cosa, lui non si faceva alcun problema nel dire: "Ok, se non lo fai tu, lo farò io. Farò questa cosa che avresti dovuto fare tu". Ed era un'ottima cosa...

Ha poi aggiunto:

David non era tipo da buttare via la musica. Non sprecava mai un'idea. Ho sentito per la prima volta la sua canzone del 1980 "Scary Monsters (And Super Creeps)" in una casa del Sunset Boulevard nel 1974. Era intitolata "Running Scared" all'epoca. La stava suonando alla chitarra e voleva sapere se io potevo farne qualcosa. Io non ero in grado. La ha tenuta e ci ha lavorato sopra. Questa è una grande lezione che ho imparato: non buttare via nulla.

Buone notizie, poi, per gli amanti del vinile e delle ristampe: l'etichetta Parlophone, infatti, il prossimo 26 febbraio pubblicherà i sei album di Bowie usciti fra il 1969 e il 1973 su vinile a 180 grammi, in edizione interamente rimasterizzata. Stiamo parlando, quindi di: "Space Oddity", "The Man Who Sold the World", "Hunky Dory", "The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars", "Aladdin Sane" e "Pin Ups". Rimane fuori, da questa operazione di recupero delle prime incisioni dell'artista, proprio l'album di debutto, uscito nel 1967 per una sussidiaria della Decca Records, Deram Records. 

Lo stesso giorno - 26 febbraio - uscirà anche la raccolta "Bowie at the Beeb", un cofanetto che include varie incisioni di Bowie effettuate fra il 1968 e il 1972 negli studio radio della BBC.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.