Francesca Michielin debutta a Roma con il 'Nice to meet you' (pensando a Sanremo) - LIVE REPORT

Francesca Michielin debutta a Roma con il 'Nice to meet you' (pensando a Sanremo) - LIVE REPORT

Quattro anni fa, più o meno di questo periodo, una ragazzina di appena 16 anni, un po' timida e impacciata, trionfava alla quinta edizione di X Factor e scalava le classifiche di vendita dei singoli e delle programmazioni radiofoniche con il suo primo singolo, "Distratto", scritto per lei da Elisa e Roberto Casalino; nel corso di questi quattro anni, quella ragazzina di Bassano del Grappa è cresciuta, ha pubblicato una manciata di singoli di successo e due album di inediti, e ieri sera ha esordito per la prima volta in carriera con un tour tutto suo, intitolato "Nice to meet you": un live pensato per creare un contatto intimo e diretto con il pubblico (da qui la scelta della location, un piccolo teatro simile ad un piccolo club), per raccontarsi e farsi conoscere, come a voler dire "Piacere, sono io, Francesca".



Per il suo tour di debutto, Francesca Michielin non ha voluto puntare né su grandi show, né su una band di musicisti rodati; ha deciso, piuttosto, di fare tutto da sé, presentandosi da sola sul palco e suonando tutti gli strumenti che conosce: pianoforte, chitarra, basso, grancassa e loop station. Quasi come se non si trattasse di un vero e proprio concerto, ma di una piccola esibizione per un gruppo di amici. "Buonasera a tutti e grazie per essere venuti qui stasera", dice la ragazza, avvicinandosi al microfono e guardando contenta verso il parterre, "questo tour si intitola 'Nice to meet you', ovvero 'piacere di conoscervi'. Ho scelto questo titolo perché è il mio primo tour e sono molto emozionata perché sono da sola sul palco. In realtà, è come se tutti voi foste con me. Ma alla fine devo suonare e cantare io, quindi ci sta l'emozione (ride)".

La scaletta del concerto, in linea con il concept alla base del mini-tour, si compone di appena tredici canzoni, dieci tratte dal repertorio di Francesca e tre cover; c'è la hit "Distratto" (proposta metà in italiano e metà in inglese, lingua in cui fu originariamente composta da Elisa, con il titolo di "I wonder about you"), c'è "Sola" (il primo singolo estratto da quello che fu il suo primo album, "Riflessi di me" del 2012) e ci sono alcune delle canzoni contenute all'interno del suo ultimo disco di inediti "di20", uscito in ottobre, tra cui i singoli "Battito di ciglia", "25 febbraio", "L'amore esiste" e "Lontano" (eseguito accompagnandosi con il solo basso). Ma c'è anche spazio per un inedito intitolato proprio "Nice to meet you", una canzone scritta da Francesca appositamente per questo tour, una sorta di lettera nella quale la cantautrice si rivolge direttamente ai suoi fan e al suo pubblico: "'Nice to meet you' mi sembrava un titolo azzeccato per il mio primo tour. Ho cercato una canzone che si intitolasse proprio così, ma non c'era. Allora l'ho scritta io", racconta Francesca, mentre imbraccia la sua chitarra acustica.

L'intero concerto si presenta come un'altalena tra momenti più melodici e intimisti e altri più rock'n'roll, quasi a voler rispecchiare il profilo artistico della cantautrice (ricordiamoci che il brano che la Michielin scelse come "biglietto da visita" ad X Factor, ai provini, fu "Whole lotta love" dei Led Zeppelin - non inserito nella scaletta del "Nice to meet you", ha detto lei, "perché alla chitarra non sono quel fenomeno di Jimmy Page"): quando Francesca siede al pianoforte il concerto sembra prendere una piega un po' malinconica ("25 febbraio", "Tutto questo vento", "Un cuore in due", "L'amore esiste"), mentre si fa più rock e vivace quando imbraccia la sua chitarra acustica o gioca con la loop station e la grancassa. Come nella cover incazzosa di "Be my husband" di Nina Simone (eseguita accompagnandosi solamente con la grancassa), ad esempio, a proposito della quale Francesca racconta: "Questa canzone è stata coverizzata da tanti artisti tra cui Damien Rice, che qualche anno fa ha fatto un live con una sua corista, poi diventata sua moglie, Lisa Hanningan, che glielo ha dedicato. Poi, però - ride - si sono mollati malissimo". E a proposito di cover, non manca un pezzo di Jovanotti ("è uno degli artisti che mi hanno influenzata di più in questi miei primi 20 anni"), "Tanto³", che Francesca presenta come un esperimento, un gioco: per eseguire il pezzo, la cantante utilizza solamente la loop station, con cori che si aggiungono in contrappunto a mano a mano che la canzone va avanti (e il risultato finale è una sorpresa).

Francesca si muove sul palco con grande naturalezza e spontaneità, quasi come se si trovasse nella sua cameretta piuttosto che di fronte ad un pubblico da concerto, e sembra meno impacciata e timida rispetto a come appariva in passato: a volte si ha l'impressione di trovarsi ad un concerto di una cantante navigata e con alle spalle anni di esperienza con i palchi, tanto appare sicura e spigliata Francesca, e invece sul palco c'è una ragazza di appena 20 anni alle prese con il suo primo tour. E quella di ieri sera a Roma era la sua prima data in assoluto. Il "Nice to meet you" tour proseguirà fino al prossimo 30 gennaio e vedrà Francesca esibirsi, nei prossimi giorni, anche a Grottammare, Pordenone, Torino, Salerno e Brescia. A febbraio, poi, la cantautrice sarà impegnata a Sanremo, in gara tra i "big" dell'edizione 2016 del Festival con il brano "Nessun grado di separazione", scritto da Federica Abbate e Cheope. Ma la serie di concerti del "Nice to meet you" potrebbe non limitarsi solamente alle sei date di cui si compone - al momento - il calendario: Francesca ha infatti promesso che tornerà ad esibirsi in concerto dopo l'esperienza sanremese, promuovendo così dal vivo la ristampa di "di20" (che dovrebbe contenere anche il brano, ormai non più inedito, "Nice to meet you").

(di Mattia Marzi)

SETLIST:
"Battito di ciglia"
"25 febbraio"
"Distratto/I wonder about you"
"Tutto questo vento"
"Be my husband"
"Sola"
"Un cuore in due" "Honey sun"
"Tanto³"
"L'amore esiste"
"Nice to meet you"
"Lontano" "Summertime sadness"
"Amazing"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.