Treviso, fine annus horribilis per Giusto Pio: prima un furto in casa, poi la frattura dell'anca

Treviso, fine annus horribilis per Giusto Pio: prima un furto in casa, poi la frattura dell'anca

E' una fine 2015 da dimenticare quella di Giusto Pio, compositore di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, il cui nome è particolarmente legato a Franco Battiato, del quale il Maestro fu insegnante di musica e con il quale collaborò - in veste di arrangiatore e violinista - per alcuni dei suoi album più famosi, tra i quali "La voce del padrone" e "Patriots": l'artista è stato prima vittima di un furto, poi protagonista di un incidente domestico costatagli la frattura dell'anca.

A ricostruire le sfortunate battute finali del 2015 è stato il Corriere del Veneto: alla fine dello scorso ottobre Pio è stato vittima di due giovani nomadi di 18 e 17 anni (poi fermati dalle autorità), che con un espediente sono riusciti ad introdursi nella casa dell'artista - novant'anni tra pochi giorni, il prossimo 11 gennaio - per sottrargli alcuni preziosi. All'epoca il Maestro dichiarò, tra il serio e il faceto:

"Ci toccherà essere ancora più guardinghi chiudendo sempre a chiave. Ma la prossima volta che mi succede prendo il bastone nodoso che ho accanto alla porta e lo picchio in testa ai ladri"

E' dello scorso 31 dicembre, tuttavia, l'incidente costato a Pio la frattura dell'anca: dopo una caduta in casa, l'artista - riferisce sempre il Corriere del Veneto - è stato portato presso il reparto di ortopedia dell’ospedale San Giacomo, sempre a Castelfranco, dove è stato sottoposto a un intervento ricostruttivo. L'operazione, tecnicamente, è riuscita, ma a destare preoccupazione sono le condizioni generali del paziente, il cui recupero è inevitabilmente rallentato dall'età avanzata. I medici hanno posto Pio sotto stretta osservazione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.