Pop madness: gli One Direction attaccano Noel Gallagher, i Metallica onorati dall'attenzione di Justin Bieber

Pop madness: gli One Direction attaccano Noel Gallagher, i Metallica onorati dall'attenzione di Justin Bieber

Fatto curioso del giorno, capitolo primo: Noel Gallagher lo conosciamo tutti, e rispondergli per le rime sappiamo bene quanto sia difficile. Se, però, gente come - immaginiamo - Morrissey o Bobby Gillespie, o meglio ancora Mark E. Smith potrebbe anche tenergli testa piuttosto agevolmente, più difficile è immaginare uno dei One Direction dargli della "persona triste". Eppure è successo. Liam Payne, uno dei quattro elementi rimasti in forze - ancora per quanto, non è dato sapere - alla boyband britannica, intervistato dalla BBC circa una recente esternazione del già maggior compositore degli Oasis - quella dove, in breve, il fratello di Liam manifestava tutto il suo disinteresse per i fenomeni pop contemporanei, definendo i One Direction "succhiacazzi che finiranno in rehab prima di compiere trent'anni" - ha preso di petto il maggior fustigatore rock in attività, cercando di restituire qualche scudisciata, pure con signorilità:


"La cosa divertente è che il giorno in cui la storia è saltata fuori io l'ho pure incontrato. Non sapevo ancora cosa avesse detto, quando l'ho visto. Lui è venuto lì da me e mi ha detto: 'Tutto bene, amico? Come stai?'. Io gli ho risposto: 'Bene, grazie amico! E' stato un piacere conoscerti'. Poi il giorno dopo ho letto le sue dichiarazioni e ho pensato: 'Ma quanto è triste?'. Ci ha offeso, senza mezzi termini. Bello offendere i propri fan, vero? La cosa triste è che grazie a lui ho deciso di fare il cantante, e questa è una cosa della quale dovrebbe andare fiero. Gente come lui non pensa, quando parla. Non sai mai chi possa essere un tuo fan, specialmente se sei stato grande come lo sono stati loro [Oasis]. Buon vecchio Noel, Dio ti benedica"


Fatto curioso del giorno, capitolo secondo: tra le dieci cose migliori successe al frontman dei Metallica James Hetfield nell'anno ormai avviato alla conclusione c'è anche l'omaggio tributato dalla popstar canadese Justin Bieber al suo gruppo.

E l'elenco non riguarda solo la propria attività professionale come cantante e chitarrista dei giganti del metal californiano, ma la vita, in generale. Perché se nella lista - pubblicata da Metal Injection - sono presenti anche "essere ancora vivo", "vedere crescere i miei figli" e "aver conosciuto Robert Plant", in decima posizione - ma "non in ordine di importanza", specifica lui - c'è anche "Justin Bieber con addosso una t-shirt dei Metallica" (successe in occasione della partecipazione del cantante canadese all'Ellen Show, il mese scorso). I fan dei Four Horsemen che si scandalizzarono alla vista di tale immagine prendano nota.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/NVgU37tXxevKYCcV9IBBGvtTuI4=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fi0.wp.com%2Fwww.metalinjection.net%2Fwp-content%2Fuploads%2F2015%2F12%2Fjameshetfield-top10-of-2015.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.