Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Italia / 16/12/2015

Peppino Di Capri in versione boss camorrista, protagonista del cinepanettone 'Natale col boss' - VIDEO

Peppino Di Capri in versione boss camorrista, protagonista del cinepanettone 'Natale col boss' - VIDEO

Nel nuovo cinepanettone del duo Lillo & Greg c'è un attore d'eccezione: si tratta di Peppino di Capri, all'anagrafe Giuseppe Faiella, storica voce di "Champagne" e di tanti altri successi come "St. Tropez twist" e "Nessuno al mondo". Il film, per la regia di Volfango De Biasi, si intitola "Natale col boss" ed è una commedia degli equivoci: la pellicola racconta la storia di due chirurghi plastici, interpretati da Lillo & Greg, che vengono costretti a sottoporre ad un'intervento di chirurgia facciale un boss ricercato, il quale desidera assomigliare perfettamente a Leonardo DiCaprio.





L'equivoco è incentrato proprio sulla somiglianza tra il cognome dell'attore di "Titanic" e quello del cantante: il boss, infatti, si risveglia dall'intervento con la faccia di Peppino Di Capri e si mette sulle tracce del cantante per ottenere la sua completa identità, in quanto ricercato da due poliziotti (interpretati da Paolo Ruffini e Francesco Mandelli) - contemporaneamente, il "vero" Peppino Di Capri viene scambiato per il boss. Il produttore Aurelio De Laurentiis, alla presentazione di "Natale col boss", ha raccontato con queste parole il coinvolgimento di Peppino Di Capri:

"Un giorno Lillo e Greg mi hanno telefonato, era lo scorso anno, e mi hanno detto di avere un'idea; mi hanno raccontato di questo scambio tra Leonardo DiCaprio e Peppino Di Capri: mi sono messo a ridere, mi è sembrato subito uno spunto eccezionale. Non sapevo come dirglielo, a Peppino: 'Sarà capace di dirmi di sì? Ci crederà, non ci crederà?', mi chiedevo".



Da parte sua, invece, il cantante ha detto:

"Voglio precisare sin da subito che la paga è stata una, anche se interpreto due personaggi. Mi sono divertito molto e penso che questa cosa sia arrivata al pubblico. Questo scherzo, mettersi in gioco a questa età, dopo 57 anni di musica, non significa che ho deciso cambiare mestiere, state tranquilli".



In una scena del film, Peppino Di Capri interpreta in modo maldestro - poiché il personaggio che interpreta, il boss, è stato sedato - il suo classico "Champagne"; come rivelato dai protagonisti durante la conferenza, il cantante, durante le riprese della scena, era solito rivolgersi agli altri figuranti e agli operatori dicendo: "Non canto così male, sto solamente recitando". Nel finale del film, Di Capri finisce pure per duettare con Gué Pequeno sulle note di "Fiumi di Champagne" (una rivisitazione di "Champagne" in chiave rap): qui sotto trovate il video del duetto.




 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi