NEWS   |   Industria / 27/08/2004

Subsonica alla EMI. Soave (Mescal): 'Abbiamo un contratto in essere'

Subsonica alla EMI. Soave (Mescal): 'Abbiamo un contratto in essere'
Si apre la nuova stagione discografica e, a dispetto della crisi, è già tempo di campagne acquisti. Il sito del mensile Rockstar (www.rockstar.it) pubblica una voce che aveva preso a circolare con insistenza prima dell’interruzione per le ferie estive: i Subsonica lascerebbero la Mescal (l’etichetta indipendente di Nizza Monferrato che li ha lanciati) per firmare con la multinazionale EMI (indiscrezioni dell’ultima ora parlano di un possibile approdo alla ExtraLabels, il marchio “indie” della major): il motivo della scelta, secondo Rockstar (che parla di “contratto milionario”), sarebbe di natura puramente economica.
Voci raccolte da Rockol nelle ultime ore sembrano confermare la fondatezza della notizia, anche se la vicenda sembra alquanto ingarbugliata e non sono da escludere strascichi legali (o quantomeno i pagamenti di penali): la Mescal, che ha in catalogo l’intera produzione del gruppo torinese (da “Subsonica”, 1997, al live “Controllo del livello di rombo” dello scorso anno), pubblica in settembre un Dvd con suoni e immagini dal concerto al Forum di Assago dell’anno scorso. E Valerio Soave, titolare dell’etichetta piemontese, ha raccontato a Rockol di avere in mano un contratto discografico di esclusiva con Max Casacci, Samuel e Boosta che prevede la pubblicazione di altri due album di inediti.
La band di “Microchip emozionale” e di “Amorematico”, intanto, è al lavoro in studio su un nuovo album annunciato per il 2005. Sul sito del gruppo, per il momento, nessuna comunicazione. Mentre la EMI, contattata da Rockol, per ora non commenta.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi