Polemica ai MOBO Awards: si mobilitano le associazioni gay

Un'aspra polemica ha investito i MOBO Awards, sorta di Grammy in salsa reggae che ogni anno premia i migliori artisti figli della tradizione musicale giamaicana: la Outrage!, associazione per i diritti degli omosessuali, si è scagliata contro l'organizzazione, rea di aver ospitato nelle nomination artisti titolari di testi dichiaratamente omofobici.

In particolare, nel mirino ci sarebbero Elephant Man e Vyzb Kartel: il primo, in una canzone, canta "brucia i gay, sali sopra di loro come se fossero vestiti vecchi". Come riporta l'agenzia APCom, non si è fatta attendere la replica del comitato organizzatore: "Noi non giustifichiamo in alcun modo i testi omofobici e lo abbiamo spiegato in maniera molto chiara al pubblico che ha votato i cantanti da far partecipare", sarebbe stata la difesa del portavoce dei MOBO, che non ha mancato di ricordare l'esclusione di Beenie Man, l'artista dalle liriche più controverse e violente. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.