Morrissey e Universal, scambio di accuse su un'edizione-tributo di 'I'm throwing my arms around Paris'

Morrissey e Universal, scambio di accuse su un'edizione-tributo di 'I'm throwing my arms around Paris'

Tanto per cambiare, l'ex frontman degli Smiths è in rotta con una casa discografica. Dopo la Harvest, label che nel 2014 stampò l'ultima prova in studio del cantante, "World peace is none of your business", e che a solo qualche settimana dalla pubblicazione si guadagnò una t-shirt con dedica non esattamente a titolo di ringraziamento, Morrissey questa volta se l'è presa con la Universal, major che tramite la controllata Decca pubblicò nel 2009 il predecessore di "World peace is none of your business", "Years of refusal".

Sul suo organo semi-ufficiale True to You l'artista ha accusato la casa discografica di essersi rifiutata di pubblicare un'edizione speciale - da dedicare alle vittime degli attenti nella capitale francese dello scorso 13 novembre - del suo brano "I'm throwing my arms around Paris", contenuto appunto in "Years of refusal", preferendo dedicarsi ad un progetto analogo ma sfruttando solo il repertorio di artisti attualmente presenti nel proprio roster: Morrissey, al proposito, ha fatto anche nomi e cognomi, nello specifico quelli del dirigente che - a suo dire - sarebbe il responsabile della scelta, David Joseph, anche lui guadagnatosi - come la Harvest - un ringraziamento "grafico" nel più classico stile del cantante.

La Universal, tuttavia, non si è limitata a incassare: un comunicato stampa diramato dall'ufficio stampa della filiale britannica della multinazionale ha smentito di essersi rifiutata di supportare Morrissey nell'operazione.

"Non abbiamo ricevuto - né tantomeno rifiutato - alcuna richiesta, da parte di Morrissey, relativa a 'I'm throwing my arms around Paris'. Pur non essendo stati contattati direttamente da lui, dopo aver letto i suoi commenti online abbiamo contattato il suo management, al fine di avere una conferma delle sue intenzioni e perché ci venisse indicato un ente benefico al quale destinare i proventi dalle vendite. Al momento, non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Alla Universal tanti sono stati personalmente toccati da quanto successo a Parigi [tre dipendenti del gruppo sono morti nell'attentato al Bataclan]: il fatto di essere accusati da Morrissey di aver bloccato la sua iniziativa per favorirne un'altra con artisti del nostro catalogo è falsa, e ci ferisce"

Né il cantante né il suo staff, al momento, hanno commentato la risposta della Universal.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.